Willie The Kid – Capital Gains

Sorvolando sui numerosi perché e percome, la scena underground di sponda orientale si è oramai polarizzata attorno a uno schema che – fatte salve determinate eccezioni – prevede delle strumentali cupe, aspre anche quando la... Read more

Westside Gunn completa la sua celebre serie con “10”

Quando Westside Gunn ha realizzato il primo volume di “Hitler Wears Hermes”, dieci anni fa, Griselda era ancora un progetto da definire, da plasmare. L’artista di Buffalo ha quindi modellato il suo progetto con Conway The... Read more

Westside Gunn – Who Made The Sunshine

Si va verso la fine di un’era. Ci pensate? Dopo anni trascorsi a inondare il mercato di uscite, potrebbe davvero essere l’ultima volta che ci ritroviamo su queste pagine a parlare di un nuovo disco (solista) di Westside Gunn. L’orizzonte da... Read more

Westside Gunn – Supreme Blientele (prossima uscita)

Era atteso da un po’, considerato che da “FLYGOD” a oggi sono trascorsi più di due anni intervallati solo da progetti collaborativi e mixtape e che era stato annunciato già a inizio anno, ma domani è il giorno di... Read more

Westside Gunn – Supreme Blientele

I fratelli Alvin Lamar Worthy e Demond Price, nativi di Buffalo, hanno firmato un contratto con la Shady Records di Eminem sedici mesi fa, a inizio marzo del 2017; chi scommetteva su un loro precipitoso tuffo negli ambienti che contano è stato... Read more

Westside Gunn – Pray For Paris

Devo farvi una confidenza: da un po’ di tempo a questa parte, ogni volta che mi accosto a una nuova uscita marchiata Griselda Records avverto un pizzico d’ansia, dubitando che la quantità e la qualità della loro proposta musicale possano... Read more

Westside Gunn – Hitler Wears Hermes 8: Sincerely Adolf/Side B

Avrei tanto voluto risparmiarvi la tediosa ricostruzione cronologica dei diversi passaggi che hanno condotto a “Hitler Wears Hermes 8”, salvo rendermi conto che sia impossibile non avviare il discorso da lì – e pertanto cercherò di... Read more

Westside Gunn – Hitler Wears Hermes 6

Un filo di narcisismo, sia esso manifesto o latente, tende generalmente a essere parte del corredo genetico di ogni rapper che si rispetti. E’ questione di natura. Il caso di Westside Gunn trascende però questa condizione, diventando... Read more

Westside Gunn – FLYGOD Is An Awesome GOD

O muori da eroe, o vivi tanto a lungo da diventare il cattivo. L’espressione – pronunciata in “The Dark Knight” di Christopher Nolan durante il primo incontro tra Harvey Dent e Bruce Wayne – è oramai parte del nostro lessico... Read more

Westside Gunn – FLYGOD

“FLYGOD” era lì che mi aspettava al varco da diversi mesi. Uscito a marzo e seguito già in estate dall’EP “There’s GOD And There’s FLYGOD, Praise Both”, ce ne occupiamo con un pizzico di ritardo ma in tempo per inserirlo tra gli ascolti... Read more

Tony Touch – The Piece Maker

Quanti dj ci sono in circolazione? Tanti. Quanti possono vantare un’esperienza e una longevità come quelle di Tony Touch? Pochi. Pochissimi. La sua carriera passa infatti attraverso un numero infinito di mixtape e collaborazioni con gli... Read more

The Best Of 2022: l’opinione della redazione

BRA USA: la premessa è grosso modo la stessa da diversi anni a questa parte, quindi bla bla bla e andiamo dritti ai dischi. Non è tanto una questione di podio, quanto di stato di forma e resa delle singole uscite; e, che vi devo dire... Read more

The Best Of 2021: l’opinione della redazione

BRA USA: certezze, sorprese, delusioni. Variano le proporzioni, ma a grandi linee il bilancio dell’anno comprende sempre le une come le altre. Premesso che farò riferimento solo ai dischi che ho ascoltato con una certa attenzione, comincio... Read more

The Best Of 2020: l’opinione della redazione

BRA USA: ben ritrovati, anzitutto – ché quest’anno è meglio dirselo, sfanculando scaramanzia e annessi. E che anno è stato, quindi, sul versante della nostra musica preferita? Fitto, come minimo. Tanti titoli, non di rado meritevoli e... Read more

The Best Of 2018: l’opinione della redazione

BRA USA: nonostante di capolavori indiscutibili non ne abbia ascoltati, devo dire che è stato un anno movimentato da molte cosette valide; pertanto fanculo il podio e prendete nota col lapis – vado grosso modo in ordine d’uscita... Read more

The Alchemist pubblica “Sandwich”

Alchemist chiude l’ennesimo anno durante il quale ha prodotto gemme a non finire, producendone altre… “Sandwich” è il suo nuovo progetto, dieci brani fuori per ALC Records con le convocazioni di Roc Marciano, Westside... Read more

The Alchemist – Russian Roulette

Dopo l’India, l’Africa, il Vietnam e la Cina, tanto per richiamare qualche uscita di cui abbiamo parlato anche noi, “Russian Roulette” va ad aggiungersi alla schiera di dischi (in percettibile incremento) che focalizza... Read more