The Best Of 2018: l’opinione della redazione

BRA USA: nonostante di capolavori indiscutibili non ne abbia ascoltati, devo dire che è stato un anno movimentato da molte cosette valide; pertanto fanculo il podio e prendete nota col lapis – vado grosso modo in ordine d’uscita... Read more

Talib Kweli – Quality

Dopo i progetti Black Starr e Reflection Eternal (il primo con Mos Def, il secondo con Dj Hi-Tek) e dopo una lunghissima serie di collaborazioni, è finalmente il turno del primo, attesissimo album solista di Talib Kweli: “Quality”... Read more

Sway & King Tech featuring Dj Revolution – This Or That

Siete degli amanti dell’Hip-Hop ma non tollerate il modo in cui è stato svenduto? Soffrite di disturbi intestinali quando sentite parlare di vestiti luccicanti, divi e musichette da club? Quando si tratta di difendere le origini del... Read more

Statik Selektah – Extended Play

Di Statik Selektah abbiamo imparato a conoscere pregi e difetti: nelle sue numerose pubblicazioni discografiche è sempre stato fin troppo evidente il fatto che il producer di Lawrence, Massachusetts, possegga intuizioni geniali che gli... Read more

Saigon – The Greatest Story Never Told

Ecco un gioco di parole che non si traduce in italiano. La più grande storia mai raccontata, nel senso che nessuno l’ha mai raccontata. La copertina, che mostra l’artista con la bocca scotchata ai piedi di un’architettura che... Read more

Rapsody – Laila’s Wisdom

Non chiamatela la versione femminile di Kendrick Lamar, né tantomeno la nuova Lauryn Hill: lo stampo che ha dato vita a Rapsody è stato forgiato per lei soltanto e distrutto pochi istanti dopo. Anzi, in un certo senso si potrebbe dire che ha... Read more

Raekwon – Shaolin Vs Wu-Tang

Doveva essere un album interamente a firma del Wu-Tang Clan, ma ancora una volta non se n’è fatto nulla e RZA continua a perdersi nei meandri della sua mente. Raekwon, dopo aver sfornato un ottimo sequel del suo “Only Built 4 Cuban... Read more

Pharoahe Monch – PTSD Post Traumatic Stress Disorder

Se tra “Internal Affairs”, “Desire” e “We Are Renegades” si percepivano similitudini solo approssimative, “Post Traumatic Stress Disorder”, quarto album solista per Pharoahe Monch, va letto come... Read more

Pete Rock – Soul Survivor

Ci sono annate che mantengono, nel bene o nel male, una valenza superiore nello scandire la cronistoria dell’Hip-Hop. E non si parla (solo) dei dischi pubblicati, quanto piuttosto di veri e propri mutamenti geologici del clima musicale. Il... Read more

Paul Nice – Journey To The Centre Of The Beats

Con i mezzi tecnici attuali, chiunque può produrre un mixtape senza troppe difficoltà. Il punto sta nel realizzare un prodotto valido e nuovo, non semplicemente un collage di – magari ottimi – brani. Con “Journey To The... Read more

Ghostface Killah – Apollo Kids

Ghostface Killah è senz’altro l’mc più prolifico del Wu-Tang Clan: “Apollo Kids” (titolo estrapolato da un brano di “Supreme Clientele”) esce dopo otto album solisti, uno in compagnia di Method Man e... Read more

Eminem – Music To Be Murdered By

(Una piccola premessa è necessaria. Non aspettatevi le consuete disamine liriche, gli elenchi infiniti né tantomeno i dettagliati approfondimenti sul comparto musicale – anche perché non troverete nulla qui dentro che passerà alla storia... Read more