Westside Gunn pubblica “Hitler Wears Hermes 7”

E siamo a quota sette! Westside Gunn tira fuori dall’armadio il suo cappottino Balenciaga e firma altre sedici tracce per “Hitler Wears Hermes 7”, prodotto da – tra gli altri – The Alchemist, Statik Selektah... Read more

Westside Gunn – Who Made The Sunshine

Si va verso la fine di un’era. Ci pensate? Dopo anni trascorsi a inondare il mercato di uscite, potrebbe davvero essere l’ultima volta che ci ritroviamo su queste pagine a parlare di un nuovo disco (solista) di Westside Gunn. L’orizzonte da... Read more

Westside Gunn – Pray For Paris

Devo farvi una confidenza: da un po’ di tempo a questa parte, ogni volta che mi accosto a una nuova uscita marchiata Griselda Records avverto un pizzico d’ansia, dubitando che la quantità e la qualità della loro proposta musicale possano... Read more

Westside Gunn – Hitler Wears Hermes 8: Sincerely Adolf/Side B

Avrei tanto voluto risparmiarvi la tediosa ricostruzione cronologica dei diversi passaggi che hanno condotto a “Hitler Wears Hermes 8”, salvo rendermi conto che sia impossibile non avviare il discorso da lì – e pertanto cercherò di... Read more

Westside Gunn – FLYGOD Is An Awesome GOD II

Vogliamo dire una cosa che nessuno sembra avere mai il coraggio di mettere nero su bianco (e che potrà sembrare in netta controtendenza con quanto ho sempre sostenuto in passato, ma non è così)? Quando si tratta di stringere nel pugno il... Read more

Westside Gunn – And Then You Pray For Me

<<Ancora tu… Ma non dovevamo vederci più?>> (Lucio Battisti, diversi anni prima di “LL Bool Gunn”) Be’, sì. La storia – a dirlo era il diretto interessato – doveva concludersi coi due capitoli di “Hitler Wears... Read more

The Best Of 2022: l’opinione della redazione

BRA USA: la premessa è grosso modo la stessa da diversi anni a questa parte, quindi bla bla bla e andiamo dritti ai dischi. Non è tanto una questione di podio, quanto di stato di forma e resa delle singole uscite; e, che vi devo dire... Read more

The Best Of 2021: l’opinione della redazione

BRA USA: certezze, sorprese, delusioni. Variano le proporzioni, ma a grandi linee il bilancio dell’anno comprende sempre le une come le altre. Premesso che farò riferimento solo ai dischi che ho ascoltato con una certa attenzione, comincio... Read more

The Best Of 2020: l’opinione della redazione

BRA USA: ben ritrovati, anzitutto – ché quest’anno è meglio dirselo, sfanculando scaramanzia e annessi. E che anno è stato, quindi, sul versante della nostra musica preferita? Fitto, come minimo. Tanti titoli, non di rado meritevoli e... Read more

The Alchemist pubblica “Sandwich”

Alchemist chiude l’ennesimo anno durante il quale ha prodotto gemme a non finire, producendone altre… “Sandwich” è il suo nuovo progetto, dieci brani fuori per ALC Records con le convocazioni di Roc Marciano, Westside... Read more

The Alchemist – Russian Roulette

Dopo l’India, l’Africa, il Vietnam e la Cina, tanto per richiamare qualche uscita di cui abbiamo parlato anche noi, “Russian Roulette” va ad aggiungersi alla schiera di dischi (in percettibile incremento) che focalizza... Read more

Rome Streetz – Kiss The Ring

Quando Conway The Machine ha dirottato verso la Drumwork, sua label personale, i vari impegni che lo coinvolgevano, Benny The Butcher ha cominciato a prodigarsi anzitutto per la Black Soprano Family e Westside Gunn ha dichiarato di aver... Read more

Roc Marciano – Marci Beaucoup

E’ oramai noto il livello d’aspettativa instito in un nuovo lavoro firmato Roc Marciano, nel senso che l’mc/produttore di Hempstead, New York, è riuscito a imprimere un marchio di fabbrica personale a ogni sua composizione... Read more

Intervista a Bronze Nazareth (27/09/2021)

E’ un lunedì pomeriggio di una giornata fitta di impegni, comprendenti l’imminente telefonata che devo fare a Bronze Nazareth, il quale ci attende dall’altra parte del mondo nella prima parte della sua mattinata. Risponde... Read more