The Best Of 2018: l’opinione della redazione

BRA USA: nonostante di capolavori indiscutibili non ne abbia ascoltati, devo dire che è stato un anno movimentato da molte cosette valide; pertanto fanculo il podio e prendete nota col lapis – vado grosso modo in ordine d’uscita... Read more

Stu Bangas & Vanderslice – Diggaz With Attitude

To dig, scavare. Significa infilarsi in qualche negozio di vecchi vinili sconosciuti ai più, trovare campioni che non verrebbe in mente a nessuno di utilizzare in un’era in cui è sufficiente scaricare qualsiasi cosa con un click... Read more

Snowgoons – Black Snow 2

Ogni volta che si vuol ascoltare in maniera analitica un disco che non vede come attore principale un mc, bensì un beatmaker (o più), e in seguito darne un giudizio misurato, il punto di vista va completamente ribaltato. Di fronte a lavori... Read more

Ras Kass – Intellectual Property #SOI2

Poco meno di due anni fa mi ritrovai su queste stesse pagine a lodare “Blasphemy”, la resurrezione di Ras Kass, ripescato dal limbo della dimenticanza dalle taumaturgiche mani della Mello Music Group. Una seconda giovinezza (cit... Read more

R.A. The Rugged Man – Legends Never Die

R.A. The Rugged Man ha avuto una carriera tribolata tanto quanto la sua vita personale, ma ciò non gli ha impedito di essere investito dello status di leggenda vivente dell’Hip-Hop. Rigettato dalle etichette per il suo comportamento... Read more

OuterSpace – My Brother’s Keeper

Diamo il bentornato agli OuterSpace! A tre anni dal loro ultimo sforzo, “God’s Fury”, Mr. Collazo e Mr. Albaladejo sono tornati e l’hanno fatto in maniera egregia, spazzando via l’aurea di incompiutezza che fin... Read more

Heavy Metal Kings – Black God White Devil

A sei anni di distanza dal primo spin-off, il sodalizio dei due bad hombres – rampollato nel 2006 da un lembo dell’epica Carmina Burana, geneticamente riarrangiato dal tocco taumaturgico del Nemico della Razza Umana – si... Read more