Sean Price – Imperius Rex

Il prossimo 8 agosto saranno già trascorsi due anni dalla prematura dipartita del leggendario Sean Price. Una data che la Duck Down Records, storica label a cui il brooklynite ha legato la sua intera carriera (da solista e al fianco di Rock... Read more

Sean Price – Imperius Rex

Nella poco più che quarantenne tradizione Hip-Hop, i dischi postumi vantano (sfortunatamente) un peso specifico che oltrepassa quello occupato all’interno di qualsiasi altro genere musicale. Tante sono le voci che anche dall’oltretomba... Read more

KRS-One & Buckshot – Survival Skills

Siccome il duemilanove aveva già offerto un generoso quantitativo di copertine che definire orride è poco, KRS-One e Buckshot hanno pensato bene di rinverdire ulteriormente l’elenco proponendoci una rappresentazione grafica di... Read more

Kid Tsunami – The Chase

Come i più attenti di voi avranno avuto modo di notare, negli ultimi due/tre anni, soprattutto nella scena musicale d’oltreoceano, c’è stata una lunga rincorsa ai producer album e alla formula, di per sé classica, producer + mc... Read more

Heltah Skeltah – D.I.R.T. (Da Incredible Rap Team)

Brutti, sporchi e cattivi. No, non sto parlando del film, bensì di Sean Price/Ruck e Jahmal Bush/Rock. Ovvero Heltah Skeltah. Considerando che “Nocturnal” e “Magnum Force” risalgono, rispettivamente, al 1996 e al 1998... Read more

Flipmode Squad – The Imperial

Sei individui, pronti a distruggere tutto ciò che di finto affligge l’Hip-Hop, sei forme di vita altrimenti note come gli imperiali: Spliff Star, Rampage, Lord Have Mercy, Baby Sham, Rah Digga, Busta Rhymes. Sei elementi destinati a... Read more

Boot Camp Clik – The Last Stand

Allora, se dovessi fare il solito discorso, quello che si ripete da anni, la recensione si aprirebbe così: dopo aver sconvolto la scena nei primi anni ’90, il Boot Camp Clik ha passato il resto del suo tempo a cercare di recuperare la... Read more

Boot Camp Clik – The Chosen Few

Era il 1993 (mamma mia che annata…), l’anno della frattura direbbe Jauss, l’anno in cui (musicalmente parlando) ci si accorge che non si è più ciò che si era, l’anno del sottilissimo passaggio dalla old alla new school... Read more