Sean Price and Lil Fame – Price Of Fame

Da quando se n’è andato, nell’agosto del duemilaquindici, Sean Price è stato protagonista di cinque pubblicazioni ufficiali (ovvero realizzate sotto la diretta supervisione dei suoi più stretti collaboratori e della moglie Bernadette): il... Read more

Sean Price & M-Phazes – Land Of The Crooks

Sia chiaro: se non fosse per la mia infinita simpatia verso Sean Price, non avrei mai trovato la forza di volontà per azionare certi meccanismi al fine di procurarmi un EP. Oserei dire quasi necessario quando si tratta di un emergente ansioso... Read more

Sean Price – Monkey Barz

The brokest rapper you know. Se avete visto i video dei suoi dischi sapete che non è uno scherzo. Sean Price non ha molto, giusto un cuore e il cemento di Brownsville su cui poggiare i piedi. Però sono infiniti i modi in cui, vuoi o non vuoi... Read more

Sean Price – Mic Tyson

<<When I talk, the streets listen/when you talk, the streets dissin’>>; citazione che riassume al meglio il progetto che andremo ad analizzare. Vi consiglio quindi di mettervi in guardia, perché l’atteggiamento da... Read more

Sean Price – Jesus Price Supastar

First name Sean, last name Price. Chi l’ha visto nelle tre date italiane, sa bene chi è. Un gorilla di Brooklyn dalla voce rauca che fa le peggiori cose durante i suoi live, come pogare col pubblico, fissare dentro una telecamera per un... Read more

Heltah Skeltah – Magnum Force

E chi se lo dimentica “Nocturnal”? Il primo album di Ruck & Rock sotto il nome Heltah Skeltah era una mina pazzesca. Potente, grezzo, cattivo; con dei pezzi che sono entrati in men che non si dica nella storia dell’Hip-Hop. Uscire con un... Read more

Heltah Skeltah – D.I.R.T. (Da Incredible Rap Team)

Brutti, sporchi e cattivi. No, non sto parlando del film, bensì di Sean Price/Ruck e Jahmal Bush/Rock. Ovvero Heltah Skeltah. Considerando che “Nocturnal” e “Magnum Force” risalgono, rispettivamente, al 1996 e al 1998... Read more

Dj Revolution – King Of The Decks

Finalmente Dj Revolution torna alla classica formula del suo “In 12’s We Trust”, ovvero un lungo elenco di collaborazioni con mc’s e dj’s al cui comune denominatore troviamo i beat dello stesso Rev (sostituito... Read more

Boot Camp Clik – The Last Stand

Allora, se dovessi fare il solito discorso, quello che si ripete da anni, la recensione si aprirebbe così: dopo aver sconvolto la scena nei primi anni ’90, il Boot Camp Clik ha passato il resto del suo tempo a cercare di recuperare la... Read more

Boot Camp Clik – The Chosen Few

Era il 1993 (mamma mia che annata…), l’anno della frattura direbbe Jauss, l’anno in cui (musicalmente parlando) ci si accorge che non si è più ciò che si era, l’anno del sottilissimo passaggio dalla old alla new school... Read more