Xzibit – Restless

Voto: 3,5

Pur non essendo un capolavoro, “Restless” dona nuova linfa vitale alla scena west. Si tratta di un buon lavoro, fresco, con bei suoni e soprattutto un valido mc, accompagnato da tanti amici altrettanto capaci. Senza dubbio il brano migliore del lotto è “X”: gran flow di Xzibit con l’apporto del compare Snoop, ma l’anima del singolo è la base stellare di Dr. Dre, che confeziona un giro fantastico con quei suoni che sono solo suoi, riconoscibili tra altri mille. L’altra hit che è a un livello superiore si intitola “Alkaholik”, di conseguenza gli ospiti non possono che chiamarsi J-Ro e Tash, sostenuti peraltro dal maestro Erick Sermon, sempre uno dei migliori in circolazione.

In generale, l’ascolto scorre via liscio e senza gravi intoppi, come in “Been A Long Time”, altra strumentale tipicamente L.A. con la calda voce di Nate Dogg. Leggendo la tracklist, salta poi subito all’occhio il nome di KRS-One in “Kenny Parker Show 2001”: sfortunatamente, bisogna annotare la sua presenza tra le più fiacche di “Restless”. C’è, in ogni caso, la nuovissima scuola che avanza, rappresentata qui dal biondino di Detroit, che con lo stile di Xzibit in “Don’t Approach Me” crea una buona chimica: su un beat abbastanza lento i due si trovano molto d’accordo. Dal canto suo, Xzibit ha appunto uno stile inconfondibile e una tecnica semplice ma efficacie, ne trovate degli ottimi esempi in “Double Time” e “Best Of Things”.

Tocca però spendere due parole anche su una traccia a dir poco ridicola, “F***n’ You Right”: di robe così brutte se ne sentono poche in giro e non riesco sinceramente a capire il senso di un inserimento tanto sballato in un disco gradevole, lineare, dotato di non pochi highlight. Nonostante ciò, “Restless” lo consiglio comunque anzitutto agli estimatori della west coast, che qui troveranno spunti interessanti e un sound a suo modo classico ma rinfrescato; chi non è fissatissimo con quanto proviene da Los Angeles, forse ne resterà colpito meno, o forse scoprirà sonorità mai estreme, chiuse nel loro genere di appartenenze, e perciò ne apprezzerà proprio la capacità di raggiungere più palati. A prescindere, qui c’è tanto Hip-Hop di buona qualità.

Tracklist

Xzibit – Restless (Loud Records 2000)

  1. Intro/Restless
  2. Front 2 Back
  3. Been A Long Time [Feat. Nate Dogg]
  4. U Know [Feat. Dr. Dre]
  5. X [Feat. Snoop Dogg]
  6. Alkaholik [Feat. Erick Sermon, J-Ro and Tash]
  7. Kenny Parker Show 2001 [Feat. KRS- One]
  8. D.N.A. (Drugs-N-Alkahol) [Feat. Snoop Dogg]
  9. Double Time
  10. Don’t Approach Me [Feat. Eminem]
  11. Rimz & Tirez [Feat. Defari, Goldie Loc and Kokane]
  12. F***n’ You Right
  13. Best Of Things
  14. Get Your Walk On
  15. Sorry I’m Away So Much [Feat. Suga Free and Dj Quik]
  16. Loud & Clear [Feat. Butch Cassidy, Defari and King T]

Beatz

  • Sir Jinx and Thayod: 1
  • Rockwilder: 2
  • Battlecat: 3, 16
  • Dr. Dre and Dominick “Nottz” Lamb: 4
  • Dr. Dre, Mel-Man and Scott Storch: 5
  • Erick Sermon: 6, 9
  • Xzibit and Thayod: 7
  • Rick Roc: 8
  • Eminem: 10
  • Soopafly: 11, 12
  • Dr. Dre: 13
  • Mel-Man and Battle Cat: 14
  • Dj Quik: 15