Brain – Ciao Brain 2 mixtape

Bel ritorno quello del rapper bolognese con “Ciao Brain 2”, un mixtape dall’incedere agile e scorrevole grazie a una marcata varietà sia sul versante delle tematiche trattate – dall’intimo più profondo al social dissacrante – che su quello del sound, con beat (di cui cinque inediti a firma Hybrido, Sunday, Kiquè e doppietta per Dj Fastcut) che spaziano dal classico e rotondo boom bap ad atmosfere decisamente più attuali e synth(etiche). Eterogeneità accentuata poi ulteriormente dall’ampia schiera di featuring presenti e che vanno da master of ceremonies già da mo’ affermati come, tra gli altri, Claver Gold, Zampa e Il Turco, fino a interessanti prospetti quali Sasha Shinez e Akran.

L’mc bulgnais dei FNO è reduce da un biennio piuttosto complicato sul lato personale (<<due anni di follia sull’unghia ed ora sono un matto/ma quando scrivo torno bambino e riprendo fiato>>“People don’t like”), più motivato e carico che mai (<<seguo il Demonio se balla, passo la linea di standard/fra la morte vera ed un orgasmo finto di gialla/nuoto lontano da chi ha perso un’emozione ormai/sceglie semplicemente e solamente di stare a galla>>), deciso ad affrontare le difficoltà in maniera istintiva e proattiva (<<sento la musica nei movimenti muti dei serpenti/vedo felicità negli occhi persi e nei sorrisi senza denti/dillo della tua se vuoi che la vita è una merda/io ballo con l’istinto e quando il mondo trema scrivo a mano ferma/…/ho preso la rincorsa ancora per volare alto/ho perso tutto troppe volte per volere altro>>“Non andrai lontano”).

Un approccio, quello di Brain, che prevede quali elementi cardine positività (<<ormai lo dico a tutti/pure quei giorni che fa merda bacio la penna poi prendo appunti/ora che sono separato sono cambiato di un bel po’/la vita se ne fotte ma l’adoro pure quando dice no>>“Spicci”) e schiettezza (<<quando parliamo lo facciamo a viso aperto/a cuore caldo, sangue freddo, pensiero svelto/rappiamo strofe a viso aperto/dritti come un destro che ti lascia a viso aperto>>“Viso aperto”), armi da contrapporre all’omologazione oramai generalizzata (<<della tua musica poco mi importa/non la capisco, non metto bocca/non mi piace né mi fa paura/mi fa paura più chi l’ascolta>>“3 volte socmel”; e <<comprano la moda per essere qualcuno/e dopo vendono la droga per non essere nessuno/una mangia soldi, l’altra fa stare a digiuno/una copre tutto, l’altra mette tutto a nudo>>“Moda”).

Nel sistema Brain, un ruolo cardine lo ha tanto il futuro, sotto forma di ambizioni e sogni partoriti e cresciuti però in maniera rigorosamente autarchica (<<questo sistema a tutti quanti dà una meta/se segui i sogni altrui hai già perso in partenza/ma la sconfitta non deciderà sulla tua meta/se segui i sogni tuoi hai già vinto in partenza>>), quanto il passato, inteso come valori ed esperienze vissute e condivise off line (<<vieni giù, siamo ancora negli stessi posti/stesse ballotte, stesso fuoco negli occhi/storie diverse insieme puntano allo stesso viaggio/lingue diverse insieme rappano un solo linguaggio>>; e Zampa rincalza <<musica illumina il nostro karma/e non importa se non c’è la Luna/perché da tempo noi non crediamo nella fortuna/il treno corre sui binari verso Babilonia/sbuffa nuvole di polvere e di paranoia>>“Pericolo”).

Concetti sostanzialmente ribaditi in “Acciughe” (<<il confine è sempre sottile/per arrivare davvero a capire/chi gioca, chi si mette in posa, chi invece dà fiato perché ha qualcosa da dire>>), pezzone impreziosito dalle pennellate di Claver Gold (<<noi non veniamo per fare bordello/né fare macello né il Grande Fratello/ma quale coltello, portiamo la pace/col fuoco negli occhi e la bocca che tace/…/bella la giacca da donna, ma ti manca il flow/volevo uccidervi ma m’hanno detto di nooo/non c’è limite allo show>>), e nel singolo “Il quadrato di Sator” (<<ho il cuore consumato di chi ha visto troppi posti/ma torna sempre giù in quartiere con gli stessi occhi/…/la mia evoluzione torna dove ho cominciato/e si legge in ogni modo, in ogni verso come Sator nel quadrato>>), col prezioso supporto fornito dai DSA Commando (MacMyc: <<sono cresciuto con il rispetto della strada, non quello dei social media/col rispetto per chi spacca, non quello per chi invidia>>).

La maturazione personale e di conseguenza artistica di Brain giunge a compimento con la consapevolezza che non occorre provare timore alcuno nei confronti degli ineluttabili momenti bui, fasi di down da affrontare necessariamente vis-à-vis e da considerare alla stregua di opportunità di crescita personale (<<la vita è questa e a me cambia in continuazione/un piede dentro ed uno fuori da ‘sto cornicione/e le frequenze suonano diverse, io provo a disegnare un lieto fine dal mio proiettore>>“Cinema Paradiso”; o <<non dormo ma per fortuna mi tengo stretto il buio/io scelgo il suo colore in base alle mie parole/e mi emoziona ancora, tentacoli da piovra/la pietra della medusa che mi fa pietra ancora/e mi commuove ancora, lascialo dire ora/chi dichiarava amore lo cerca e non lo trova>>“Kunai”).

“Ciao Brain 2” conferma che per pubblicare buona musica non è necessario avere alle spalle chissà quale progetto e/o carrozzone; molto semplicemente ruota tutto attorno alla necessità di comunicare, a quella fotta che sempre più spesso viene silenziata da views e likes. Se poi, come in questo caso specifico, a tali viscerali motivazioni si aggiungono rime ben scritte e produzioni in grado di vestire su misura le varie tematiche affrontate, il gioco è fatto: ‘sto tape gira che è un piacere e non resta altro da fare che goderselo in loop.

Tracklist

Brain – Ciao Brain 2 mixtape (Glory Hole Records 2020)

  1. People don’t like
  2. Non andrai lontano [Feat. Moder]
  3. In partenza [Feat. Souly G]
  4. Spicci
  5. Pericolo [Feat. Zampa]
  6. Non sono [Feat. Akran]
  7. 3 volte socmel
  8. Il quadrato di Sator [Feat. Krin e MacMyc]
  9. Deserto di soldi [Feat. DogBoy]
  10. Moda [Feat. Sasha Shinez]
  11. La scimmia pensa, la scimmia fa pt. 2 [Feat. Sgravo]
  12. Viso aperto [Feat. Brenno Itani e Il Turco]
  13. Acciughe [Feat. Claver Gold]
  14. Cinema Paradiso [Feat. Kiquè]
  15. Kunai
  16. Tutto bene (bonus track)
  17. L’ultima (bonus track)

Beatz

  • Strumentale edita: 1, 4, 5, 6, 9, 10, 11, 12, 13, 15, 16, 17
  • Dj Fastcut: 2, 3
  • Hybrido: 7
  • Sunday: 8
  • Kiquè: 14
The following two tabs change content below.
Avatar

Gabriele Bacchilega

Avatar

Ultimi post di Gabriele Bacchilega (vedi tutti)

Related posts

ClaverGoldRequiem.jpg
AxosMitridate.jpg
SferaEbbastaCharlieCharlesXDVR.jpg