Xzibit – Man Vs Machine

Voto: 3,5

Oramai il buon vecchio X To Tha Z è diventato un veterano e il suo “Man Vs Machine”, quarto album di fila in sei anni tondi, rappresenta una conferma delle sue ottime doti di mc da strada; raw, se preferite. Come produttore esecutivo, ovviamente, ritroviamo il solito Dr. Dre, che con Xzibit ha creato un legame pressoché indissolubile; una presenza, la sua, che si sente: il disco si apre infatti con “Release Date” su un beat magistralmente prodotto da Rockwilder, un inizio dunque con la marcia già ingranata, mentre nella successiva “Symphony In X Major” è proprio Dre ad affacciarsi al microfono, sebbene il pezzo non sia tra i migliori dell’album.

Il campionatore passa nelle mani di Denaun Porter, che confeziona “Multiply” per farvi ballare nei club fino a mattina: X in gran forma e Nate Dogg nel suo classico ritornello. Capatina di Truth Hurts in “Break Yourself” e del duo Ras Kass e Saafir (i Golden State Project) in “Harder” (produzione di Jelly Roll). Torna Dre alle macchine in “Choke Me, Spank Me (Pull My Hair)” e “Losin’ Your Mind”, entrambe belle potenti, con la seconda supportata anche dalla presenza di Snoop. Ancora soci collaudati per “My Name”, di nuovo Nate Dogg con però un Eminem in più, che fa il bis occupandosi anche della produzione (decisamente in stile “The Eminem Show”). Spazio per qualche vibrazione più newyorkese con gli energici M.O.P. in “BK To LA”, “The Gambler” porta invece un po’ di sonorità Roc-A-Fella grazie alla base di Bink!, ben inserita nel disco.

Non manca il momento introspettivo dell’album, è “Missin’ U”, nella quale X regala una dolce dedica alla madre. Meno interessante “Heart Of Man”, che sfrutta (e male!) per l’ennesima volta il campione di “Africa” dei Toto (caro Jelly Roll, ma facci il piacere…). Dopo tutti i featuring elencati, un dato che mi lascia un po’ perplesso è la completa assenza degli Alkaholiks, che in passato avevano collaborato con l’mc sempre su grandi livelli. Rimettendo tutto assieme, ne viene fuori un buon lavoro, Xzibit tiene il passo sfoderando rime e flow invidiabili, supportato da un sound di ottima fattura, seppure poco omogeneo. Se poi riuscite a trovare la versione limitata di “Man Vs Machine”, avrete in più altri tre brani, uno dei quali prodotto da Premier.

Tracklist

Xzibit – Man Vs Machine (Epic 2002)

  1. Release Date
  2. Symphony In X Major [Feat. Dr. Dre]
  3. Multiply [Feat. Nate Dogg]
  4. Break Yourself [Feat. Truth Hurts]
  5. Heart Of Man
  6. Harder [Feat. The Golden State Project]
  7. Paul
  8. Choke Me, Spank Me (Pull My Hair)
  9. Losin’ Your Mind [Feat. Snoop Dogg]
  10. BK To LA [Feat. M.O.P.]
  11. My Name [Feat. Eminem and Nate Dogg]
  12. The Gambler [Feat. Anthony Hamilton]
  13. Missin’ U [Feat. Andre Wilson]
  14. Right On
  15. B*tch A** Ni**a (Vocal-Interlude) [Feat. Eddie Griffin]
  16. Enemies

Bonus Disc

  1. My Life, My World
  2. What A Mess
  3. (Hit U) Where It Hurts

Beatz

  • Rockwilder: 1
  • Rick Rock: 2, 13
  • Denaun Porter: 3
  • Richard Huredia and Rick Rock: 4
  • Jelly Roll: 5, 6
  • Dr. Dre: 8,
  • Tyrone Fyffe with the co-production by Tydro: 10
  • Eminem with the co-production by Luis Resto: 11
  • Bink!: 12
  • Erick Sermon: 14
  • J-Beats: 16

 

Bonus Disc

  • Bink!: 1
  • Dj Premier: 2
  • Rockwilder: 3