AA.VV. – Peanut Butter Wolf Presents Chrome Children

Voto: 3,5 (CD)/4 + (DVD)

ChromeQuando la Stones Throw Records ha annunciato la sua collaborazione con “Adult Swim”, in molti hanno tracciato un grosso cerchio rosso sul 3 Ottobre 2006 del proprio calendario (data di uscita di “Chrome Children”). L’etichetta di Peanut Butter Wolf si riuniva infatti al gran completo per una compilation di soli inediti che poteva vantare nomi come Madlib, J Dilla, Madvillain, Oh No, Percee P e tanti altri, il tutto ovviamente condito dalla presenza di uno dei cartoni animati più apprezzati degli ultimi anni (e qui da noi, ovviamente, mai arrivato…).

Una volta ascoltato il disco, le belle premesse sembrano però in parte disattese: a differenza di “The Mouse & The Mask” la serie “Adult Swim” non è più il perno attorno al quale gira l’intero progetto, la sua partecipazione è invece ridotta ad una serie di video (carini sì, ma non così straordinari) che è possibile scaricare direttamente dalla rete e “Chrome Children” diventa di conseguenza una semplice vetrina promozionale della casata Stones Throw. Gli ingredienti indubbiamente ci sono tutti, ma nell’insieme alcuni accostamenti producono una certa disomogeneità di stili. Tra le performance migliori c’è quella di Guilty Simpson su una bella legnata di J Dilla, che riesce a fare ancora meglio in “Take It Back” per Madlib, Koushik è decisamente in partita e rinnova le buone impressioni di “Be With”, idem per Madvillain su una grassa base di Madlib e per Georgia Anne Muldrow nell’up-tempo Soul di “Simply A Joy”, se la cavano bene anche MED (sempre su un beat di Madlib), Percee P e Roc C (in questo caso è Oh No a metterci lo zampino), chiudono l’elenco le strumentali di J. Rocc e Young Jazz Rebels (sempre lui: Madlib!).

Di tutt’altra pasta gli interventi di Oh No, molto svogliato in “Oh Zone”, Dudley Perkins, un po’ ripetitivo, Aloe Blacc, troppo indeciso sulla strada da prendere, e PBW, intento a remixare Baron Zen. A farmi dubitare maggiormente sono però “Nothing Like This”, che sembra una delle tante incompiute di Dilla e in quanto tale andrebbe lasciata lì dov’era, il minuto e mezzo di “No $ No Toke” (stesso discorso, dato che anche Jaylib è ormai defunto), e i ripescaggi Funk di James Pants, Gary Wilson e Pure Essence, molto interessanti se presi singolarmente ma un po’ isolati all’interno di “Chrome Children”. E’ bene aggiungere, però, che oltre al CD audio è possibile gustare un DVD che farà gola a tutti i fan dell’etichetta: due interviste a Madlib e patron Wolf (breve la prima, più lunga la seconda), ma soprattutto un live di tre quarti d’ora svoltosi ad Austin (Texas) il 17/03/06. Non a caso, tra le due metà quella più riuscita si direbbe proprio quest’ultima.

Tracklist

AA.VV. – Peanut Butter Wolf Presents Chrome Children (Stones Throw Records 2006)

CD

  1. Oh Zone (Oh No)
  2. Clap Your Hands (Guilty Simpson)
  3. Take It Back (Madlib)
  4. None In Mind (Koushik)
  5. Nothing Like This (J Dilla)
  6. Do A Couple Of Things (James Pants)
  7. Monkey Suite (Madvillain)
  8. Simply A Joy (Georgia Anne Muldrow)
  9. All I Know (MED)
  10. Wassup World? (Dudley Perkins)
  11. Raw Heat (Percee P & Quasimoto)
  12. No $ No Toke (aka “Blaze Up”) (Jaylib)
  13. Drama (J. Rocc)
  14. Movin’ (Roc C)
  15. Dream(s) (Gary Wilson)
  16. Third Rock (Pure Essence)
  17. What Now (Aloe Blacc)
  18. Turned Around (PBW Remix) (Baron Zen)
  19. Nino’s Deed (Young Jazz Rebels)

DVD

  • SXSW Show (Egon, MED, MF Doom, Madlib, Oh No, Peanut Butter Wolf, Percee P)
  • Madlib At The Pool
  • Wolf At The Pool

Beatz

  • Oh No: 1, 14
  • J Dilla: 2, 3, 5
  • Koushik: 4
  • James Pants: 6
  • Madlib: 7, 9, 11, 12, 19
  • Georgia Anne Muldrow: 8
  • JRose: 10
  • J. Rocc: 13
  • Gary Wilson: 15
  • Pure Essence: 16
  • Aloe Blacc: 17
  • Peanut Butter Wolf: 18
The following two tabs change content below.

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg
FugeesBluntedOnReality.jpg