Swollen Members – Monsters In The Closet

Voto: 4,5

Suoni freschi, atmosfere innovative, Hip-Hop con le palle: ecco la Battle Axe, una delle etichette più interessanti del panorama contemporaneo, della quale gli Swollen Members sono di certo la punta di diamante. Dopo un buon esordio con “Balance” e il grandioso “Bad Dreams”, è arrivato il momento di confermarsi al vertice della scena con “Monsters In The Closet”, che non deluderà affatto gli estimatori acquisiti.

Fortunatamente per noi, le aspettative vengono infatti confermate in toto grazie a un disco spesso e massiccio. In primis, si nota la genuina fragranza dei suoni: pur essendo un gruppo underground dedito a tematiche piuttosto astratte, gli Swollen Members riescono comunque a conservare atmosfere ruvide e di puro impatto, come qui ampiamente dimostrato. Nulla da ridire sulle eccellenti doti liriche degli mc’s, ma ciò che più adoro di “Monsters In The Closet” sono le strumentali, tutte tiratissime e a firma dei produttori più potenti della Battle Axe, capitanati da un ottimo Rob The Viking.

Quest’ultimo impegna mente ed estro per brani come la splendida “Breathe”, impreziosita dal refrain di Nelly Furtado, “Long Way Down”, con un bel loop di violini e piano, “The Capitol” e “Bring It Home”. Tre, invece, i pezzi per Joey Chavez, che coincidono con i passaggi più cupi e introspettivi: “Members Only”, “Temptation” e “Northern Lights” (in quest’ultima abbiamo anche Babu agli scratch, che poi chiude il tutto in “New Details”). Due episodi ancora per Zodac, sono “Battle Axe Exclusive” e “Zenith”, nelle quali il beatmaker si fa notare per il suo stile un po’ pazzo, arricchendo ulteriormente le sfumature del progetto. Bellissima “Red Dragon”, dove Moka Only spacca tutto; e, anche se sarebbero tutte da citare, lascio spazio solo a “Steppin’ Thru”, ennesima perla, e il remix di “Fuel Injected”, che però resta un po’ dietro l’originale.

Anche se i produttori sono tanti, il terzo disco dei Members (sebbene il booklet riporti: this is not our third album. It’s an album in between albums. This project is a compilation of b-sides and unreleased tracks for our core fans, that we felt were still good enough to be heard) risulta una roccia inattaccabile. Perciò, se non avete mai sentito nulla della Battle Axe e in particolare del gruppo in questione, è giunto il momento di svegliarvi. Non siate scettici!

Tracklist

Swollen Members – Monsters In The Closet (Battle Axe Records 2002)

  1. BIntro
  2. Steppin’ Thru
  3. Breathe [Feat. Nelly Furtado]
  4. Fuel Injected (Remix) [Feat. Saukrates]
  5. Battle Axe Exclusive
  6. Heavy Thinkers
  7. English Breakfast
  8. Red Dragon
  9. Bring It Home
  10. Zenith
  11. Members Only
  12. Act On It
  13. Long Way Down
  14. Temptation
  15. The Capitol
  16. Crunch
  17. Northern Lights [Feat. Iriscience]
  18. Rockapella
  19. Freak Fantastic
  20. New Details

Beatz

  • Rob The Viking: 1, 3, 9, 12, 15
  • Kemo: 2
  • Saukrates: 4
  • Zodak: 5, 10
  • Evidence: 6
  • Dj Vadim: 7
  • Moka Only: 8
  • Joey Chavez: 11, 14, 17
  • Rob The Viking, Roger Swan and Chris Guy: 13
  • Paul Nice: 16
  • Roger Swan: 18
  • Dj Science, Rob The Viking and Roger Swan: 19
  • Mark B: 20

Scratch

  • Zodac: 5
  • Dj Revolution: 6, 12
  • Dj Vadim: 7
  • J.Rocc: 11
  • Rob The Viking: 15
  • Dj Babu: 17, 20
The following two tabs change content below.

Moro

Ultimi post di Moro (vedi tutti)