Cappadonna – The Struggle

Voto: 2

cappadonna2003400Dov’è finito Cappadonna?! Nel senso, dov’è finito il vero Cappadonna, quello dei featuring in “Wu-Tang Forever”, come “For Heavens Sake”, “Triumph”, “Heaterz”, e quello di “The Pillage”, il suo gioiellino da solista? Le voci che girano sono tante, si dice di lui che vivesse come un barbone, che per guadagnarsi il pane guidasse un taxi, che delle sue rime non abbia mai visto un centesimo…di tutte queste storie non m’interessa nulla, io so solo che due anni fa ci aveva lasciato con un bel fiasco, “The Yin And The Yang”, e può capitare; una seconda possibilità va data a tutti e infatti gli è stata concessa con “The Struggle”. Ma, ahinoi, l’occasione è stata malamente sprecata con un album a dir poco imbarazzante.

E’ davvero dura per uno come me, un wu soldier convinto, parlar male di qualcosa che ha pur sempre a che vedere con la fenice; ma l’obiettività viene prima di tutto e la coerenza è un valore che va rispettato. “The Struggle” dovrebbe idealmente suonare come un progetto underground, esce infatti grazie a Remedy che dà una mano al povero Cappa visti i gravi problemi finanziari in cui il Nostro versa. L’operazione è quindi low cost e il problema ricade a pioggia su tutto l’album. Le basi sono scarne e poco curate, dei girettini modesti e semplici senza nessuna energia, risultando peraltro abbastanza datati. Non me la sento di dire che sia tutto brutto, semplicemente si percepisce l’assenza di un’idea sviluppata con cura, mancano l’inventiva, l’originalità, la sorpresa.

Il team di produttori cui viene affidato “The Struggle” comprende nomi sconosciuti quali Calogero, Soulfingaz, Quasi, Mizza, che propongono sì strumentali dal vago richiamo a RZA, ma senza la verve e lo stile del più blasonato beatmaker. L’unico che si salva è – guarda un po’… – 4th Disciple, che conferma le sue ottime doti in una sola traccia. Dal canto suo, Cappa non se la cava male al microfono e di fatto è l’unica nota positiva dell’album, ci mette davvero l’anima anche se non ha più lo stile e la freschezza degli esordi. Tant’è che non mi sembra il caso di citare un brano invece che un altro, sono più o meno tutti sullo stesso livello: un’anonima mediocrità.

Peccato, un lavoro come “The Struggle” non gli rende merito e non rende merito neppure al talento mostrato al fianco del Clan; altro che lotta, qui Cappadonna sembra essere giunto a una resa contro le avversità che la vita gli ha posto davanti…

Tracklist

Cappadonna – The Struggle (Code:Red Entertainment 2003)

  1. Intro
  2. Cap Is Back
  3. Role Of A Lifetime [Feat. Solomon Childs]
  4. Blood Brothers [Feat. Lounge Mode]
  5. Mamma (Skit)
  6. Mamma
  7. Do It – Push
  8. Get Away From The Door [Feat. Inspectah Deck]
  9. Money, Cash, Flows [Feat. Remedy, Lounge Mode and Crunch Lo]
  10. I Don’t Even Know You
  11. Make Money Money (Skit)
  12. Season Of  Da’ Vick [Feat. Lounge Mode]
  13. Killa Killa Hill [Feat. Raekwon]
  14. Broken Glass
  15. Power To The Peso [Feat. Lounge Mode, Wiggs and Solomon Childs]
  16. Life Of A Lesbo
  17. Pain Is Love [Feat. Lounge Mode and Solomon Childs]
  18. Show (Skit)
  19. My Kinda Bitch
  20. We Got This [Feat. Pike, Lounge Mode and Remedy]
  21. Struggle With This [Feat. King Just]
  22. Outro/(Hidden Track)

Beatz

  • Calogero: 2, 3, 6, 10, 20
  • 4th Disciple: 4
  • Soulfingaz: 7, 9
  • Remedy: 8, 13
  • Quasi: 14, 17
  • Mizza: 15, 16
  • D.A.: 19
  • Charlie Marotta: 21

Scratch

All scratches by P.F. Cuttin’

The following two tabs change content below.
Moro

Moro

Moro

Ultimi post di Moro (vedi tutti)

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg
IllBillSeptagram.jpg