Go Dugong – Novanta

GoDugongNOVANTA500Non ce lo vedevo “NOVANTA” recensito nella sezione Made In Italy di RapManiacZ. Invece è proprio giusto così: a dispetto del nome che guarda verso oriente, Go Dugong è lo pseudonimo di Giulio Fonseca, piacentino, che da casa propria ci fa fare il giro del mondo in meno di 30 minuti. “A love explosion” ha mostrato l’abilità del produttore nel riuscire a tradurre in musica, senza cadere nel banale, la fase esplosiva dell’amore, appunto, la prima parte dell’innamoramento, quando le endorfine ci fanno vivere come se noi e la nostra dolce metà fossimo protagonisti di uno di quei film romantici…non a caso, Go Dugong sceglie di ricercare i sample principalmente da colonne sonore.

Nonostante esca mesi dopo “A love explosion”, “NOVANTA” è un album che gli è antecedente come preparazione, frutto di una ricerca accurata da digger maniacale e, se il primo si apprezza a volume alto ed occhi chiusi, quest’ultimo ve lo godrete a volume ancora più alto e con la voglia di fare festa giù in strada. La ricetta di “NOVANTA” sembra avere come ingredienti qualunque cosa figa abbiate sentito ma sottoforma di mini sample, una buona quantità di scratch, Rap non convenzionale e non in inglese, citazioni da cogliere e quattro quarti a piacimento. Hai detto niente. E’ già da un po’ che Go Dugong fa serate in giro per l’Italia e chi ha avuto la fortuna di assistervi troverà in quest’album un riassunto dei suoi dj set. La mia iniziale teoria, supportata dalla lista di featuring che avevo letto, era che Go Dugong non fosse un producer italiano ma, chessò, un giapponese europeizzato che a un certo punto si è innamorato della Toscana e ha fatto amicizia con dei dj. Molto professionale ammettere l’ignoranza in una recensione, ma tant’è: non riuscire a decifrare le strofe di quasi nessun rapper non capita spesso in uno stesso disco.

Sarà per questo, sarà per i tappeti sonori intessuti di tante, tantissime tracce e sample, in “NOVANTA” sembra che le voci di chi canta siano soltanto un altro strumento musicale, parte integrante della strumentale; ciò vale anche per “Cinico civico”, l’unica traccia che vede la partecipazione di un (bravissimo) mc italiano: Millelemmi gioca sapientemente con la lingua madre ma le strofe restano ancorate al beat, senza scavalcarlo, così come i pezzi con il brasiliano Tio Scooby e il turco Tankurt Manas. Sentirete il brusio melodico di tante lingue e tanti accenti assieme, di quei suoni che rimbombano in testa per ore dopo una serata e conseguente hangover: il numero “NOVANTA” a cui si riferisce il titolo dell’album è quello della circolare destra di Milano, un autobus che percorre la circonvallazione esterna della città, che non ha i limiti orari degli altri mezzi pubblici e che più di altri ha passeggeri di qualunque nazionalità e provenienza. Mettetevi in viaggio fra la notte e la mattina con “NOVANTA” nelle cuffie, con i postumi di una serata Reggae, Funk o chi può dirlo (“Kill it with positive vibes”, “Guetta phi”), con l’adrenalina ancora in circolo (“Ghetto mala”) oppure con lo sguardo in fissa, ipnotizzati (“Albanie”), coi bassi che rimbombano in testa e le dita che muovono un fader invisibile (“Zambi”).

E se non scendete alla fermata giusta poco male, un viaggio così vale la pena ripeterlo.

Tracklist

Go Dugong – NOVANTA (42Records/Fresh Yo! Label 2015)

  1. Apenas uma chance [Feat. Tio Scooby]
  2. Kill it with positive vibes
  3. Nabiz [Feat. Tankurt Manas]
  4. Ghetto mala [Feat. Rayna]
  5. Zambi [Feat. Biga]
  6. Cinico civico [Feat. Millelemmi]
  7. Albanie
  8. Balera favela
  9. Filho da guerra [Feat. Tio Scooby]
  10. Guetta phi

Beatz

Tutte le produzioni di Go Dugong

Scratch

  • Godblesscomputers: 1, 3, 5
  • Dyami La Cha Young: 6
  • Franky B: 8
  • Bioshi Kun: 9
The following two tabs change content below.
Avatar

Blema

Related posts

ClaverGoldRequiem.jpg
AxosMitridate.jpg
SferaEbbastaCharlieCharlesXDVR.jpg