Braille – The IV Edition

Voto: 4

brailletheiv500Arrivare a ventisei anni con quattro album sul curriculum, senza contare quelli con i Lightheaded, di cui la metà usciti sotto la propria etichetta, direi che è un bel successo. In un periodo di grande crisi nel business della musica Braille è riuscito ad emergere con una label indipendente, a dare una botta di vita al Christian Rap (discutibile definizione, per quanto riguarda i Lightheaded) e ad avere sempre con sé artisti di qualità: sembra incredulo lui stesso di quest’improvvisa prosperità e, oltre ad attribuire il merito di tutto ciò a Dio, in tutto l’album esprime gratitudine e racconta delle motivazioni che l’hanno spinto ad andare avanti sottolineando che fondamentalmente resta il fan dell’Hip Hop che è sempre stato (in Remember Your Path: <<I never thought this music would be lucrative/I didn’t know if I was stupid or intuitive>>; e in “The IV”: << Lyricism don’t sell no more/that’s what they say but I just ignore it/I won’t forfeit, I push forward, the forth record/this is a force to be reckoned with>>; in Submission Hold”: <<Self employed and self motivated/but I won’t give the glory tomyself for how far I made it>>).

In effetti “The IV Edition” è molto più riflessivo rispetto al precedente “Box Of Rhymes“, è come se Braille avesse individuato un obiettivo e non volesse perdere tempo nel raggiungerlo, anche i momenti che dovrebbero essere i più festaioli (ad esempio Main Squeeze) nascondono in realtà un messaggio tutt’altro che leggero (un tributo a James Brown). Non sto comunque descrivendo un album pesante, la formula magica è rimasta invariata, ci sono sempre quelle situazioni di vita di una famiglia normale, quell’entusiasmo contagioso che il Lightheaded riesce ad avere per le piccole cose (“Beautiful Humanity, BlessedMan”) e le descrizioni toccanti per alcuni momenti (Many Stories, Mental Guards). Braille come mc resta la solita dinamite, tecnicamente anche migliore di prima, e non smetterà di farvi muovere mani/piedi/testa a tempo. Non si può non parlare del lunghissimo elenco di produttori a cui va data una grande percentuale di merito nella riuscita di questo lavoro: oltre a gente arcinota come Spinna (Dj Spinna!), Kno, Oh No, S1, noterete alcuni nomi europei. Già, perché The IV non sta solo ad indicare con un numero romano i dischi di Braille, sta anche per “International Vision”, un’apertura a realtà diverse e distanti da quella di Portland che ci permette di considerare soddisfatti quanto a livello europeo siamo cresciuti rispetto a qualche anno fa (Shuko e Staffro i fiori all’occhiello). I featuring non sono cambiati di molto da “Box Of Rhymes“, da sentire assolutamente c’è però l’esplosiva “Calculated Risk” con Mr. J Medeiros dei Procussions e Manchild dei Mars Ill; viene valorizzato anche l’aspetto del turntablism grazie alla presenza di Rob Swift, a cui viene affidato il compito di realizzare i ritornelli che in quest’album Braille non s’è ingegnato più di tanto a scrivere, preferendo concentrarsi su punchlines sparse qua e là nelle strofe. A proposito di queste, vi consiglio di dare sfoggio alle vostre abilità anglo-uditive per prestare attenzione alle liriche, che meritano veramente (e che, vi anticipo io, non troverete su Ohhla). “The IV Edition” è la quarta conferma di un prodotto che è Hip-Hop purissimo al 100%. Non serve che vi dica cosa dovete fare.

Tracklist

Braille – The IV Edition (HiphopISmusic/Syntax 2008)

  1. Beautiful Humanity
  2. Submission Hold
  3. Calculated Risk [Feat. Mr. J Medeiros and Manchild]
  4. The IV [Feat. Rob Swift]
  5. Main Squeeze
  6. Remember Your Path
  7. Constantly Growing [Feat. Speech, Surreal and Sojourn]
  8. Blessed Man
  9. Many Stories [Feat. Barry Hampton]
  10. Raise The Dead [Feat. Poems]
  11. Double Dose
  12. Counter Attack [Feat. Theory Hazit and Dj Idull]
  13. Mental Guard (Snitch Blade)
  14. Get It Right [Feat. Ragen Fykes]
  15. Restless
  16. The Cure
  17. ADDvice (Bonus Track)

Beatz

  • Ohmega Watts: 1
  • Shuko: 2
  • The Are: 3
  • Marco Polo: 4
  • 88 Keys: 5
  • Staffro: 6
  • Dj Spinna: 7
  • S1: 8
  • Barry Hampton: 9
  • J-Thrill: 10
  • Mr. Mar Of The Stieber Twins: 11
  • Oh No: 12
  • Aetoms: 13
  • Kno: 14
  • M-Phazes: 15
  • K-Murdock: 16
  • J-Zone: 17

Scratch

  • Dj Idull: 3, 13
  • Rob Swift: 6
  • Mr. Mar: 11
  • Dj Bombay: 17
The following two tabs change content below.
Avatar

Blema

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg
IllBillSeptagram.jpg