AZ – S.O.S.A.

Voto: 4 | Reviewed by Icon

“S.O.S.A.”, ovvero save our streets AZ; è questo il titolo del demo datato 2000 di AZ che ha preceduto “9 Lives”. A differenza dei classici bootleg, questo fu rilasciato dall’artista stesso, che lanciò nelle strade quello che è probabilmente il suo miglior progetto di sempre. Si parte con un “Intro” nel quale l’mc, sulla base di “Life’s A Bitch”, dichiara i suoi intenti e saluta quanti non sono più tra noi come Big L, B.I.G., Freaky Tah e Big Pun. Il primo pezzo vero è proprio è “I Don’t Give A Fuck Now” e qui sì, signore e signori, si può parlare di capolavoro, il classico per eccellenza di AZ che su una base durissima di Premier tira fuori delle rime impressionanti con quel flow che tanto amiamo (<<I’m known global, blooded out pimp by coastal/Rap mobile, low key, anti-social/smoke gray Timbs, criss fade, wave to sin/white Denali, teared it up, flagrant rims/I’m no theif, I live by the code of the streets/I hold heat, but no need to go in the deep>>).

Si prosegue con “Problems”, traccia spettacolare che su un beat davvero trascinante (i crediti non segnalano nulla in merito ai produttori) sputa tre versi di fuoco intervallati da un bel riff campionato. Dopo l’unica traccia skippabile, “Bodies Gotta Get Caught”, ci si ritrova bersagliati da tre gemme quali “Let Us Toast”, “Platinum Bars” e “Love Me In Your Special Way”, che fanno gridare al miracolo sia per i beat, perfetti, sia per il flow e le liriche di AZ (ma di ciò non dubitava nessuno). “That’s Real” vede poi la partecipazione di Beanie Sigel per un pezzo valido però un po’ troppo modaiolo e che quindi stona quasi col resto del disco; preso a sé si tratta comunque di un gioiellino, coi due che si scambiano il microfono in maniera impeccabile. “S.O.S.A.” si chiude (dopo un breve skit) con “L.B.’s Like That”, episodio sempre bello pur se cantato oltre il necessario.

C’è da dire che molto di quanto proposto qui è poi finito su “9 Lives”, al quale sono state aggiunte altre tracce che non rispecchiavano la qualità di “S.O.S.A.”; per questo, pur se introvabile in Italia (potete ordinarlo su UGHH…oppure sapete come recuperarlo), si tratta di una chicca da avere assolutamente.

Tracklist

AZ – S.O.S.A. (No label 2000)

  1. Intro
  2. I Don’t Give A Fuck Now
  3. Problems
  4. Bodies Gotta Get Caught
  5. Let Us Toast
  6. Platinum Bars
  7. Love Me In Your Special Way
  8. That’s Real [Feat. Beanie Sigel]
  9. Animal Skit – You Ain’t From Brooklyn
  10. L.B.’s Like That [Feat. Animal]

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
IllBillSeptagram.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg