Matt Maddox – Asylum Artistry

Voto: 3,5

In occasione di un aggiornamento precedente, ho avuto modo di presentarvi il primo album ufficiale del collettivo Guerilla War Tactix, che aveva suscitato, sin dal primo momento, un’ottima impressione complessiva; a distanza di circa sei mesi, ecco arrivare, in esclusiva per il florido mercato del sottosuolo, il primo album ufficiale di uno dei membri del gruppo in questione, Matt Maddox. E che dire? Se avete gustato avidamente e con risultati piacevoli “The Invasion”, non potrete che apprezzare anche “Asylum Artistry”.

Il mood che accompagna il prodotto è sostanzialmente quello e ruota tutto in torno a rime spesse, agguerrite, velenose e batterie che smuovono il candido parquet della vostra cameretta, andando a delineare un lavoro ancora più estremo rispetto a quello elaborato coi fidi compari Cruz Durrtyjada e Chinch 33. Ciò che rende il mix liriche/musica davvero esplosivo è la potenza dei battiti e la ferocia con cui Matt aggredisce il microfono sparando rime in ogni direzione, rendendo il tutto molto crudo grazie a un timbro vocale selvaggio, che ricorda il più conosciuto Vinnie Paz. Se a ciò aggiungete i featuring di personaggi quali Sabac Red (“Buildin For The Children”), Lord Lhus (“Bloody Tactix”), Sadat X (“Homage”), Canibus (“Scars And Stripes”) e un sorprendente LA Dog, il tutto non può che essere altamente tonante e dunque hardcore.

Come già sentito in lavori prodotti dal circolo ristretto di Maddox e soci, le basi musicali sono intrise di suoni solenni, comprendenti ottoni, archi e tonalità scure, che compongono atmosfere decisamente dark, fornendo una base florida per il lavoro ai microfoni di tutte le voci presenti. Più precisamente, i produttori che si occupano di tale aspetto sono Ganjak, Nevahmind, Nohokai Productions, Desmond Martin, Nakmuay e Darkitect, i quali, a dispetto del fatto che siano quasi degli sconosciuti, si fanno notare e soprattutto si inseriscono alla grande nell’intero lavoro, apportando quella dose di creatività necessaria per formare un connubio perfetto con le liriche e il flow del nostro Matt.

Tra le tracce più riuscite va sicuramente indicata “There Will Be Blood”, che incarna le qualità di un inno di guerra e, grazie a un video presente in rete nel quale la stessa viene abbinata alle immagini di film quali “300” e “I dieci comandamenti”, trasmette un’energia e un vigore dilaganti; sono poi sulla stessa lunghezza d’onda “Bloody Tactix” e “Solution 2 The Confusion Pt 3”. Ancora una volta, si consiglia l’acquisto al frequentatore abituale di RapManiacZ amante del Rap più underground e coriaceo, senza tanti giri di parole.

Tracklist

Matt Maddox – Asylum Artistry (Redphone Records 2010)

  1. Intro
  2. A New Hope
  3. Rippin Mics [Feat. Nohokai]
  4. Audiomega
  5. Buildin For The Children [Feat. Sabac Red]
  6. Capitol Kill [Feat. Just-1]
  7. Bloody Tactix [Feat. Lord Lhus]
  8. This Is Destiny [Feat. Swann]
  9. You Are The Resistance
  10. Asylum Interlude
  11. Solution 2 The Confusion Pt 3 [Feat. LA Dog]
  12. Homage (Rights Of Passage) [Feat. Sadat X]
  13. There Will Be Blood
  14. Scars And Stripes [Feat. Canibus]
  15. Cannibal Mandible
  16. Rebel Resistance [Feat. Beast 1333]
  17. Invested
  18. The 5th Element
  19. Asylum Outro

Beatz

  • Ganjak: 1, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 11, 12, 13, 14, 15
  • Nevahmind: 2
  • Nohokai Productions: 3, 16
  • Desmond Martin: 10, 19
  • Nakmuay: 17
  • Darkitect: 18

Scratch

  • Chinch 33: 1, 4, 12, 15, 16
  • Ganjak: 2, 6, 7, 11, 13
  • Brycon: 3
The following two tabs change content below.
Avatar

Cazza

Avatar

Ultimi post di Cazza (vedi tutti)