Domingo – The Most Underrated

Voto: 2 | Reviewed by Soup Herb

Domingo? E Chi è? Come oarmai avrete notato, mi piace cominciare alcune recensioni chiarendo da dove ho tirato fuori l’artista chiamato in causa; prima di fare ciò, mi preme però sottolineare che questa è la recensione di un promo, quindi non la versione definitiva dell’album (aka tags orribili per me, forse qualche traccia tralasciata per voi…). Ma fa niente, se tutto va come deve le versioni dovrebbero essere pressoché identiche. Tornando a noi, Domingo l’ho conosciuto tramite il collettivo noto come QN5: i Cunninlynguists sappiamo tutti chi sono, considerate che il gruppo è anche la punta di diamante di questa realtà/etichetta e il resto è chiaro. Tonedeff vi dice niente? Ecco, è da un suo pezzo che ho notato con maggiore attenzione il nome Domingo (“Spanish Song”), produttore che ha collaborato con gli artisti più svariati nella sua carriera (Eminem, Big Pun, Rakim, KRS-One…), rimanendo comunque intrappolato nel semi-anonimato.

Il titolo è azzeccato proprio per questa ragione: Domingo è a tutti gli effetti il più sottovalutato. E quindi ha la brillante idea di produrre un CD di quindici tracce con featuring che vanno da Canibus agli Heltah Skeltah, da Guru a Big Daddy Kane, dallo sconosciuto Rugged Intellect al nuovo divo dei barrio Termanology. Tra gli mc’s che hanno brillato metterei di sicuro Rock degli Heltah Skeltah, Big Daddy Kane (ne ha ancora: chi l’avrebbe mai creduto?!) e Kool G Rap. Da qui la prima domanda: ma se i migliori sono la vecchia guardia, quelli che si suppone dovrebbero essere più freschi che hanno combinato? Ve lo dico io: non ci mettono un pizzico d’impegno. Termanology andrebbe scudisciato con una bandiera portoricana, Canibus dovrebbe continuare a rimanere nella sua zona d’ombra e i Beatnuts…i Beatnuts li conoscete, fanno casino, divertono, sono dei matti, ma liricamente non è che siano proprio sopraffini. Ah, un attimo, includiamo anche Deacon The Villain, che qui sembra il cugino alla lontana di Bizarre.

In ultimo le produzioni, che dovrebbero essere diciamo il 70% dello shock factor di “The Most Underrated”. Domingo ha sempre manifestato un gran difetto, che si riflette in pieno anche qui: le sue basi sembrano incomplete. Ci sono una manciata di beat che promuoverei, sì, il resto lo rimanderei invece al mittente chiedendo la chiusura della bozze. Underrated o meno, le produzioni di Domingo sono, a mio avviso, the most underworked. E allora riprovaci, Amigo.

Tracklist

Domingo – The Most Underrated (LatchKey Recordings 2007)

  1. Welcome
  2. Bedstuy Represent [Feat. Big Daddy Kane]
  3. Exactly [Feat. Joell Ortiz]
  4. Hurt Nobody [Feat. Heltah Skeltah]
  5. All Clap [Feat. Canibus]
  6. Major Game[Feat. Guru]
  7. Cold World [Feat. Termanology]
  8. Bootleg Interlude
  9. Next Dose [Feat. Rugged and Ras Kass]
  10. Get Live [Feat. Beatnuts]
  11. 100 Roundz [Feat. Kool G Rap]
  12. Next Up [Feat. Deacon The Villain]
  13. Two Step [Feat. Born Unique]
  14. Caught Between Worlds (Remix) [Feat. Non Phixion]
  15. What’s That [Feat. Precise]

Beatz

All tracks produced by Domingo

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg
IllBillSeptagram.jpg