Atmosphere – Lucy Ford: The Atmosphere EP’s

Voto: 4/4,5

Atmosphere01500Come fare per distinguere un buon disco da uno mediocre? Quesito annoso e fondamentale, dato che alla base dei nostri acquisti c’è sempre un giudizio soggettivo sull’opportunità, o meno, di cedere contante in cambio di musica. Certo non esiste una formula in grado di indicare con esattezza chirurgica il prodotto che vale la pena acquistare e quello che può tranquillamente riposare negli scaffali, tuttavia a volte ci s’imbatte in dischi che, una volta inseriti nel lettore, difficilmente riescono a uscirne, lasciando spazio a ben pochi dubbi.

“Lucy Ford” rientra in questa categoria: senza sporcarsi le mani coi fronzoli più luccicanti proposti dal music business, Slug e Ant fanno del loro meglio per rispettare la più classica delle ricette (rime intelligenti su musica fatta come si deve) con un tocco molto personale che è proprio solo dei migliori chef. L’abbinamento è indubbiamente equilibrato, ma a colpire (almeno inizialmente) sono soprattutto le liriche di Slug, pulite, un po’ cadenzate, spesso amaramente ironiche e ricche di riferimenti autobiografici che danno libero sfogo a visioni di ogni tipo (“If I Was Santa Claus”, “The Woman With The Tattooed Hands”), caratteristica quest’ultima che segna tutto il Rap dell’mc proveniente da Minneapolis.

A dispetto del titolo, dando una veloce occhiata alla tracklist vi renderete subito conto che “Lucy Ford” non è un EP, le quindici tracce riuniscono infatti diversi singoli usciti per Fat Beats più, appunto, un precedente EP. L’operazione si direbbe decisamente riuscita, gli Atmosphere offrono un prodotto unitario e di ampio respiro che lascia emergere diversi spunti interessanti e, nonostante l’impronta marcatamente underground, intrattiene. Slug si divide abilmente tra testi personali (“Don’t Ever Fucking Question That”), riflessioni più o meno serie (“Tears For The Sheep”, nella quale esprime pareri non particolarmente lusinghieri sui propri concittadini), complete astrazioni (“Between The Lines”) e ripetuti accenni a uno stato emotivo piuttosto negativo (“It Goes”: <<I’ll bet my fans know me better than my friends do/because my friends don’t pay that much attention/the fans memorize every single sentence/which makes ’em far too smart to ever start a friendship/I need to start writing pieces about other people’s problems/cause the strangers are starting to get worried>>). Pollice in su anche per Ant, che non ne sbaglia una (“Like Today”, “Don’t Ever Fucking Question That”, “If I Was Santa Claus”, il blues di “Party For The Fight To Write”), Jel in un tris esemplare e Moodswing9.

Anche se con qualche anno sulle spalle, l’Hip-Hop di “Lucy Ford” è ancora fresco e attuale, aggiungete che si tratta di un ottimo disco e otterrete subito tre valide ragioni per orientare in direzione Atmosphere i vostri preziosissimi acquisti.

Tracklist

Atmosphere – Lucy Ford: The Atmosphere EP’s (Rhymesayers Entertainment 2001)

  1. Between The Lines
  2. Like Today
  3. Tears For The Sheep
  4. Guns And Cigarettes
  5. Don’t Ever Fucking Question That
  6. It Goes
  7. If I Was Santa Claus
  8. Aspiring Sociopath
  9. Free Or Dead
  10. Party For The Fight To Write
  11. Mama Had A Baby And His Head Popped Off
  12. They’re All Gonna Laugh @ You
  13. Lost And Found
  14. The Woman With The Tattooed Hands
  15. Nothing But Sunshine

Beatz

  • Ant: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 10, 11, 14
  • Jel: 9, 12, 13
  • Moodswing9: 15
The following two tabs change content below.

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg
IllBillSeptagram.jpg