“Il signore delle mosche” e’ il nuovo album di Brain

“Il signore delle mosche” è il nuovo album di Brain, disponibile da oggi in streaming e su tutte le piattaforme digitali per Glory Hole Records. A due anni da “Ciao Brain 2”, il rapper bolognese è pronto a tornare con un progetto solista scuro, intenso, un’allegoria che cerca di mettere a fuoco la società contemporanea. Si tratta infatti della cronaca di un futuro distopico in cui gli uomini sono come insetti, si muovono in un contesto sociale claustrofobico in perenne lotta per la sopravvivenza; una giungla dove soldi, amore e rispetto sono tutti da guadagnare, con la forza e senza pietà. Una premessa estrema, ma neanche troppo se la si paragona alla società contemporanea: l’essere umano diventa la mosca, l’insetto che si nutre degli scarti. “Il signore delle mosche” è un progetto crudo, dove l’ottimismo lascia spazio a una cinica disillusione: Brain veste i panni del cronista e la sua distopia finisce per confinare non poco col mondo reale. Il disco è quasi interamente prodotto da Kiquè Velasquez, al quale si affiancano Boiled Master e Benzaiten. Diverse le collaborazione, penne in grado di graffiare, quasi di lasciare escoriazioni con le proprie strofe: RollzRois, Gast, Wiser Keegan, Murubutu, Vashish e Ugo Borghetti.

https://www.facebook.com/brain.fno/

The following two tabs change content below.