“Tutti pazzi” e’ il nuovo singolo di Agronomist

“Tutti pazzi” è il primo singolo estratto dall’esordio solista di (Enzo) Agronomist, membro degli Smania Uagliuns. Il brano, prodotto dallo stesso artista, esce per Orangle Records con distribuzione The Orchard. La matrice è Hip-Hop, con influenze post Punk e Garage Rock, celebrando la bellezza della diversità, la non perfezione e la stranezza come valori aggiunti, sia nella vita che nell’arte. Così Agronomist spiega la genesi del brano, un po’ in italiano e un po’ in dialetto lucano: cos’è la normalità? Chi sta dentro i binari del giusto e del regolare. Cos’è la pazzia? Chi travalica gli stessi binari, sta ai margini, non rientra in categorie prestabilite ed è considerato dalla società quasi un reietto, un disadattato, un emarginato. Persone fluide nei sessi, con lavori con nomi inventati, non troppo attaccate ai danari, ma molto fissate con i legami, precarie, come gran parte della mia generazione, che si sente sempre fuori posto. Artisti, senza un lavoro fisso, che non hanno trovato un posto nel mondo o che non hanno concepito ancora un figlio. Forse senza un conto in banca rigoglioso o non abbastanza follower, o forse bullizzati o dimenticati, perdenti. Tutto ciò può portare a sentirsi diversi, sbagliati, pazzi. Questo brano celebra proprio la ricchezza della varietà, tratta anche il tema della salute mentale e, non per ultimo, l’amicizia che unisce nella diversità, l’inclusività. E’ un’analisi di ciò che vedo intorno a me e un’autoanalisi di ciò che vedo dentro di me.

https://orcd.co/agronomist_tuttipazzi

The following two tabs change content below.