EarthGang – Shallow Graves For Toys

Voto: 3,5/4

EarthGang2013500In primis, vanno fatte le dovute presentazioni. Gli EarthGang sono Johnny Venus e Doctur Dot, due ragazzotti provenienti da Atlanta che non disprezzano i look eccentrici e stravaganti, e “Shallow Graves For Toys” è il loro terzo album, uscito nel 2013 per Spillage Village. Con il loro stile inconsueto hanno cercato di farsi spazio nell’alquanto feconda scena della metropoli della Georgia, proponendo un sound e uno stile che richiama molto gli esperimenti dei primi Outkast. E già dal titolo (alla lettera: tombe poco profonde per giocattoli…ma perché?!) e dalla copertina, capiamo che il duo punta fortemente sull’originalità. C’è subito da dire una cosa: i due, entrambi dediti alla parte lirica, affidando ad altri il lavoro dietro le macchine, hanno una chimica perfetta.

JV e DD non compongono una di quelle coppie in cui i componenti apportano qualità differenti in modo tale da colmare le pecche dell’altro, unendo così stili che a volte si collocano quasi agli antipodi. In questo caso, i due strampalati mc’s hanno caratteristiche abbastanza simili, avendo entrambi un flow molto sciolto e una rappata che cavalca il beat senza aggredirlo, immergendo l’ascoltatore nei loro viaggi mentali, quasi cronici. Viaggi mentali, sì… Onestamente non mi viene in mente un modo migliore per descrivere quest’album. C’è tanta sperimentazione e il suono offerto non è certo dei più comuni, ma ha il grande pregio di offrire all’ascoltatore un prodotto che, sebbene sia chiaramente stato realizzato ambendo ai grandi palcoscenici, non scopiazza i suoni e le scelte stilistiche che oggigiorno vanno per la maggiore. Dopo aver sentito le prime cinque tracce del disco, sono infatti rimasto positivamente colpito dal livello e dalla qualità espressi.

Purtroppo, lungo il percorso il mio parere si è in parte ridimensionato per via di alcune scelte che ho trovato un po’ troppo oltre (ma è normale che, provando a fare qualcosa di originale e alternativo, a volte si possa perdere il senso della misura); mi riferisco in particolare alla becera tamarraggine di “Machete” e “The F Bomb”, scusabile solo parzialmente dal fatto che vengano da Atlanta e che un minimo di connessione coi suoni tipici della loro città di provenienza non può mancare, ma si fatica a paragonare il mood cupo e ipnotico di “Momma’s Callin” ed “Ultra Rare” alla pochezza dei pezzi sotto accusa. Non mi ha entusiasmato neppure il minimalismo, tanto sonoro quanto lirico, di alcuni episodi (“Exactly”), o l’eccessivo massimalismo di altri (“Bill Campbell’s Soup”, ma soprattutto “UFO’s” coi suoi nove minuti di durata!). In generale, ritengo che progetti come questo possano richiedere diversi ascolti prima di poter essere apprezzati completamente: ad esempio, in seguito al primo approccio con “Shallow Graves…”, ho trovato abbastanza fastidiosa “Apophis (Welcome To America)” e le sue sonorità chiassose, ma alla lunga il giudizio è cambiato, conscio del fatto che, assieme a “16 Albinos In The S.W.A.T.S.”, si tratta del manifesto artistico degli EarthGang, due ragazzi che hanno tante idee in testa, tanto talento e originalità dalla loro parte e tanta voglia di raccontare loro stessi e la loro città (<<I’m from the south before they cleaned it up/when it was dirty and freaky and it belonged to us/now niggas think it’s too easy to get along with us>>). A mio avviso, il gruppo può davvero rappresentare una bella novità proveniente dal profondo sud, offrendo una validissima alternativa al suono Dirty e pacchiano che in quelle zone va per la maggiore, ma che troppe volte pecca in ingegno e contenuti.

Tracklist

EarthGang – Shallow Graves For Toys (Spillage Village Records 2013)

  1. Fort Knox
  2. Momma’s Callin
  3. Fire Kicking Tree Limbs [Feat. Money Makin Nique]
  4. Ultra Rare
  5. No Peace
  6. Bitchxs Tumbl
  7. Machete
  8. Bill Campbell’s Soup
  9. Apophis (Welcome To America)
  10. UFO’s [Feat. Marian Mereba]
  11. Djesus Is Black
  12. 16 Albinos In The S.W.A.T.S.
  13. Exactly [Feat. J.I.D.]
  14. Sweet Haste [Feat. Hollywood JB]
  15. The F Bomb
  16. Beautiful Day

Beatz

  • Left Lane Lonnie: 2, 3, 5, 8, 14
  • The Production Kids and Redder: 4
  • Hollywood JB: 6, 15
  • 808 Mafia and Chris Fresh: 7
  • Papashango: 9
  • Matt Vista: 10
  • Wax Tailor: 11
  • HRG: 12
  • Studebaker: 13
The following two tabs change content below.
Blond Dee

Blond Dee

Blond Dee

Ultimi post di Blond Dee (vedi tutti)

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
IllBillSeptagram.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg