Wu-Tang Clan – Disciples Of The 36 Chambers: Chapter 1

Voto: n.g.

I have a dream… No, non sono certo Martin Luther King, ma ho comunque un sogno; anzi, avevo un sogno che oramai non posso più realizzare: vedere dal vivo un concerto del Wu-Tang Clan con la formazione al gran completo. ODB è recentemente scomparso e in pratica tutti gli altri membri hanno intrapreso carriere e progetti anche molto distanti tra loro, quindi, per i nostalgici come me, non resta che ascoltare “Disciples Of The 36 Chambers”, il loro ultimo testamento sotto forma di un grande concerto.

L’evento si è svolto durante il Rock The Bells Festival a San Bernardino, in California, il 17 giugno 2004. Alla presenza di circa diecimila fan, il Wu-Tang al completo, accompagnato oltretutto da Cappadonna, Street Life e Redman, ha dato vita a un live ricco di energia, tecnica e ovviamente della loro storia musicale, ripercorsa attraverso tanti successi immortali. “C.R.E.A.M.”, “Shame On A Nigga”, “Reunited”, “It’s Yourz”, “Triumph”, “Liquid Swords” (e questa con tutto il Clan e il pubblico in coro mi ha spaccato in due!). Ma tutte le altre hit, e sottolineo tutte, riascoltate con tale forza e potenza fanno capire ancora una volta perché tanta gente sia letteralmente impazzita per il fenomeno marchiato Wu.

Il segreto di questo spettacolo sta nel fatto che tutti e nove i membri trasmettano una carica mostruosa, soprattutto il compianto ODB: ha una voglia immensa di cantare, le sue parti sono urlate e rappate con anima e cuore, anche perché questa era la sua prima performance assieme agli altri da diversi anni a questa parte. Personalmente, le tracce che mi hanno coinvolto di più sono quelle tratte da “Wu-Tang Forever”, perché le trovo decisamente più adatte ai live sia per lo stile delle strumentali che per gli incastri degli mc’s. Per un wumaniacz come me, avere “Disciples Of The 36 Chambers” è dunque un must: un disco così nello stereo ti fa prendere la giornata nel verso giusto, ti fa ricordare cosa sia il vero Hip-Hop e cosa realmente rappresenti. Poche cose nella vita ti restano dentro, ti segnano nel profondo, nel mio caso – e non è retorica – è successo col Wu-Tang Clan.

Tracklist

Wu-Tang Clan – Disciples Of The 36 Chambers: Chapter 1 (Sanctuary Urban Records 2004)

  1. Bring Da Ruckus
  2. Da Mystery Of Chessboxin’
  3. Clan In Da Front
  4. C.R.E.A.M.
  5. Wu-Tang Clan Ain’t Nuttin Ta F’ Wit
  6. Shame On A Nigga
  7. Ghost Deini
  8. Reunited
  9. For Heaven’s Sake
  10. Criminology
  11. Incarcerated Scarfaces
  12. Brooklyn Zoo
  13. Bring The Pain
  14. It’s Yourz
  15. Liquid Swords
  16. One Blood Under W
  17. Ice Cream
  18. Triumph
  19. Hood
  20. Run
  21. Run
  22. Tearz
  23. Method Man
  24. Dog Shit
  25. Shimmy Shimmy Ya
  26. Y’all Been Warned
  27. Gravel Pit
The following two tabs change content below.

Moro

Ultimi post di Moro (vedi tutti)