William Pascal pubblica “MissingNo.”

Il rapper romano classe ’94 William Pascal pubblica “MissingNo.”, un esperimento musicale a metà tra un videogioco e un concept album. Il titolo del progetto riprende il nome da uno dei più noti bug all’interno dei primissimi giochi Pokémon, capace di danneggiare i salvataggi provocando strani effetti grafici, freeze letali e talvolta curiosi vantaggi nel plot narrativo. Tuttavia, credere che questa sia l’unica relazione col macrocosmo videoludico è decisamente fuorviante: l’intero EP, infatti, narra le avventure del coraggioso Kazuki Ketsuban, mago-guerriero alter-ego di William Pascal che affronta i suoi demoni dentro un dungeon apocalittico in un futuro distopico. Armato di spade, conoscenze magiche ed erbe curative, il protagonista dell’opera entra a contatto con varie figure dell’universo fantasy come draghi, spettri e zombie, nel vano tentativo di salvare la sua gilda dagli orrori del mondo moderno. Questa realtà simulata prende il sopravvento nella vita quotidiana dell’autore, fino a intrappolare il malcapitato in un loop apparentemente infinito nel quale il virtuale e il tangibile si confondono in un’unica, terribile illusione senza uscita. Tutte le produzioni sono affidate all’amico e collega Sicko Myers; Ketsuban, il personaggio ideato da Pascal, è invece disegnato da Valerio Suarez. Disponibile sulle principali piattaforme di streaming e in copia fisica, mostrando due layout completamente diversi l’uno dall’altro: per il digitale è stata scelta una direzione minimale in cui l’unico elemento in risalto è un glitch disturbante, per il supporto fisico si è optato per un concept grafico fuori dagli schemi, come un classico videogioco per Play Station 2 con tanto di libretto illustrativo e QR Code per sbloccare un contenuto esclusivo.

https://distrokid.com/hyperfollow/williampascal/missingno