Theodore Unit – 718

Voto: 3,5

Più che di un gruppo, qui bisognerebbe parlare di un collettivo di b-boy riunitisi sotto l’ala protettiva di Ghostface Killah per portare avanti un progetto nato un po’ d’anni fa e solo ora sbocciato in un disco, questo fresco e ben suonato “718”. In teoria, il gruppo originale doveva essere composto dallo stesso Iron Man, JoJo Pellegrino, Shawn Wigs, Solomon Childs e Trife Da God, la formazione si presenta però rimaneggiata e nella seguente forma: Ghostface, Kryme Life, Cappadonna, Wigs, Du-Lilz, Trife e Solomon Childs. Ma, come si può notare dando una veloce lettura alla tracklist, non è praticamente mai al completo: gran parte del lavoro ricade sulle spalle di Tony Starks, Trife e Solomon Childs, che sorreggono degnamente la baracca; gli altri appaiono sporadicamente in qualche traccia, sembra quasi solo per concessione divina, quasi a volergli dare un contentino.

La qualità media delle strumentali è elevata, si alternano tracce dal classico sapore Wu ad altre più frizzanti ma comunque stilose, fino a qualcosa dall’appeal più old school. Wally Camp stilisticamente resta sempre un grande: ascoltatelo in “Guerilla Hood”, “88 Freestyle” o “Smith Brothers”. Anche Trife sa il fatto suo, sebbene gli stia un gradino indietro: il meglio lo dà in “Punch In Punch Out”, “Paychecks” e “Who Are We?” (in parte rovinata dalla performance troppo urlata di Bonecrusher), però esce rafforzato quando al suo fianco ha il suo capoccia Ghostface. Teniamo d’occhio questa coppia, perché secondo me qualche lavoro in duo potrebbero regalarcelo. Molto bravo, ancora, Solomon Childs, probabilmente il più ispirato di tutti: sentite quanto cuore mette in “Mama Can You Hear Me” e “Be My Girl” o quanta cattiveria riversa invece in “Work”. Shawn Wigs, meno presente, si becca poi addirittura un brano solista (anche se di due minutini) e ripaga con una performance di livello. Lo ritroviamo in “It’s The Unit”, dove ci regala qualche rima anche Cappadonna.

Se ve lo stavate chiedendo, la Theodore Unit al completo sfila solo in “Pass The Mic”, sciaguratamente su una delle basi più fiacche del disco… Un importante apporto esterno viene invece dato dal redivivo Method Man e dal suo pupillo e sempre bravo Street Life in “The Drummer”; questa è senza dubbio una delle tracce più interessanti del disco, il vecchio sapore Wu rinnovato! E tuttavia il voto in alto dice 3,5 su 5; come mai? Semplice, per la disomogeneità delle scelte musicali: i beat sono per lo più belli, freschi e ben curati, solo non seguono un filo conduttore comune. La pecca si sente anche nelle liriche, che divagano in argomenti lontani anche anni luce l’uno dall’altro, togliendo linearità e compattezza all’insieme.

E, dato che sono andato al concerto della crew in occasione del tour promozionale di “718”, due parole le spendo anche su quest’argomento: sul palco, sebbene in formazione ulteriormente rimaneggiata (assente Cappadonna, sostituito da Remedy), il gruppo trasmette un’energia impressionante, riuscendo a coinvolgere bene un pubblico infottato a dovere. Poi Ghostface è un vero e proprio mattatore! Unica pecca, la durata del concerto: circa un’oretta, decisamente poco considerato il numero di mc’s presenti, il materiale a disposizione da “718” e l’infinita discografia del Clan allargato. E allora questo senso di incompiutezza, al netto delle cose buone proposte, sembra quasi la fotografia di un album che si fa apprezzare, sì, ma forse non sfrutta in pieno l’intero potenziale di cui dispone.

Tracklist

Theodore Unit – 718 (Sure Shot Recordings 2004)

  1. Guerrilla Hood (Ghostface Killah)
  2. Punch In Punch Out (Trife Da God)
  3. 88 Freestyle (Ghostface Killah and Trife Da God)
  4. The Drummer (Ghostface Killah and Trife Da God feat. Method Man and Street Life)
  5. Gatz (Shawn Wigs, Ghostface Killah and Solomon Childs)
  6. Who Are We? (Ghostface Killah and Trife Da God feat. Bonecrusher)
  7. Smith Brothers (Ghostface Killah and Trife Da God)
  8. Mama Can You Hear Me (Solomon Childs)
  9. Paychecks (Ghostface Killah and Trife Da God)
  10. Wicked With Lead (Ghostface Killah and Trife Da God)
  11. Daily Routine (Shawn Wigs)
  12. Right Back (Trife Da God and Kryme Life)
  13. Pass The Mic (Theodore Unit)
  14. Work (Solomon Childs)
  15. It’s The Unit (Shawn Wigs, Cappadonna and Ghostface Killah feat. Kline)
  16. Be My Girl (Solomon Childs)

Beatz

  • Cilvaringz: 1
  • Self: 4
  • Anthony Acid: 5
  • Dirty Dean: 6
  • Smith Bros: 7
  • Nexus: 8
  • D. Prosper with the co-production by K-Def: 9
  • K-Def: 10, 13
  • Emile: 11, 15
  • Skillspinc: 14
  • Milestone: 16