Talib Kweli – The Beautiful Struggle

Voto: 3/3,5

Secondo disco solista e primo (mezzo) passo falso per Talib Kweli. “The Beautiful Struggle” arriva dopo un cammino di tutto rispetto (il Lyricist Lounge, il periodo d’oro della Rawkus, le collaborazioni con Mos Def e Hi-Tek), ma non ne rievoca del tutto le vette. Chiariamo subito la mia posizione: il disco non è brutto e probabilmente non deluderà particolarmente, ma da Kweli sarebbe lecito aspettarsi qualcosa di un po’ più consistente, rispetto a quanto offerto qui. L’apertura a sonorità piuttosto mainstream non è interamente riuscita (cosa che invece accadeva nel precedente “Quality”), lasciando al sottoscritto una vaga sensazione di straniamento, quasi avessi di fronte un Talib Kweli diverso da quello di qualche anno fa; stesso discorso per i ritornelli cantati, che non sempre riescono a convincere.

Nessun dubbio sul fatto che Kweli sia una delle voci più riconoscibili in circolazione, abile sia sul versante tecnico che nella selezione di contenuti spesso adulti (“Broken Glass”, ad esempio, crudo racconto di una ragazza che cade in un giro di droga e prostituzione, o “Going Hard”, che riporta alla mente duri fatti di cronaca), ma c’è bisogno anche di altro. Se ci si può infatti ritenere soddisfatti della componente lirica, non altrettanto accade sul versante produzioni: da un lato abbiamo un Hi-Tek abbastanza rinnovato, i Neptunes sempre più spavaldi ma funzionali e Dave West, dall’altro i non brillanti Amadeus, Kanye West (sembra riciclare se stesso) e Charlemagne. In pratica, “The Beautiful Struggle” sembra composto da un inizio moderato (“Back Up Offa Me”, “Broken Glass”), una sezione centrale in netta discesa (“A Game”, “Around My Way”, “We Got The Beat”) e una decisa ripresa nel finale (“Ghetto Show”, “Black Girl Pain”, la titletrack).

Devo quindi ammettere che il voto di cui sopra (ovvero una sufficienza senza entusiasmo) è dettato più dalle attese, solo in parte ripagate, che da un risultato finale di per sé comunque discreto; procurarsi “The Beautiful Struggle” per farsene un’idea mi sembra quasi dovuto, non aspettatevi però qualcosa di simile a “Train Of Thought”, ecco. <<Life is a beautiful struggle/people search through the rubble for a suitable hustle/some people using the noodle, some people using the muscle/some people put it all together, make it fit like a puzzle>>.

Tracklist

Talib Kweli – The Beautiful Struggle (Rawkus Records 2004)

  1. Going Hard
  2. Back Up Offa Me
  3. Broken Glass
  4. We Know [Feat. Faith Evans]
  5. A Game
  6. I Try [Feat. Mary J. Blige]
  7. Around My Way [Feat. John Legend]
  8. We Got The Beat [Feat. Res]
  9. Work It Out
  10. Ghetto Show [Feat. Common and Anthony Hamilton]
  11. Black Girl Pain
  12. Never Been In Love
  13. Beautiful Struggle

Beatz

  • Charlemagne: 1, 7
  • Hi-Tek: 2, 13
  • The Neptunes: 3
  • Supa Dave West: 4, 10
  • Amadeus: 5
  • Kanye West: 6
  • Bruce Waynne and Dirty Swift: 8
  • Hi-Tek and J.R.: 9
  • Bruce Waynne, Dirty Swift and Tone Mason: 11
  • Just Blaze: 12
The following two tabs change content below.