Subtle – For Hero: For Fool

Voto: 5

Un mondo dagli scenari caotici e a tratti irreali, tra scimmie, borghesi, naufraghi e molto altro. Un futuro imprecisato. La musica che pervade e descrive questo pianeta viene anch’essa dal futuro, semplicemente delle derivazioni di Rap, Elettronica e Rock. No, sarebbe sbagliato pensare a un genere musicale post-qualcosa, a un ennesimo viaggio psichedelico oltre apocalissi o improbabili pseudoprofezie. “For Hero: For Fool” sembra muovere dai territori della follia piuttosto che da quelli della pura psichedelia, il futuro dipinto dalle note dei Subtle è tale solo a prima vista, ma in concreto è molto più vicino e plausibile di quanto possa apparire; lo stesso risultato musicale del disco è tutt’altro che scontato.

DoseOne ha raggiunto una notevole maturità e capacità musicale, la sua scrittura ha degli splendidi picchi lessicali e improvvisi cambi di registro, i testi sono folli ma con intelligenti punte di lucidità nemmeno tanto nascoste; la soggettività nell’interpretazione delle liriche e la loro oggettiva complessità, ricercatezza e cura rendono tuttavia difficile scegliere gli estratti più significativi. E al microfono non è da meno: comincia col Rap versi che finiscono col cantato, rende interessante e imprevedibile il metro, alterna momenti bizzarri ad altri di pathos quasi sostenuto; l’avvicendarsi con gli altri artisti è altrettanto ottimo.

Sul lato degli strumenti musicali, troviamo un Jel perfettamente a suo agio tra batterie e percussioni, Dax Pierson che dà il suo contributo con armonica e voce (in questo disco non penso sia lui a suonare piano e sintetizzatori, in quanto tragicamente paralizzato dopo un incidente stradale mentre era in tour coi Subtle), Jordan Dalrymple alla chitarra (buona parte della cinica e sarcastica “Middleclass Stomp” la dobbiamo agli anni ’90 consumati che prendono forma dalla sua chitarra, ma non solo: il suo lavoro si rivela ottimo e indispensabile per la riuscita dell’intero progetto), Alexander Kort al violoncello e Marty Dowers ai fiati (come nella splendida “Nomanisisland”, per nominare una canzone in cui sono protagonisti).

Ma queste sono solo poche note introduttive per ammirare il gigantesco quadro in mixed media di “For Hero: For Fool”: un’esperienza attraverso i synth di “Middleclass Kill” e i feedback di “Return Of The Vein”, il pianoforte e il sassofono di “Bed To The Bills”, l’archetto vicino al ponte in “Call To Dive” e infiniti altri particolari da recepire. Voto massimo.

Tracklist

Subtle – For Hero: For Fool (Astralwerks/Lex Records 2006)

  1. A Tale Of Apes I
  2. A Tale Of Apes II
  3. Middleclass Stomp
  4. Middleclass Kill
  5. Midas Gutz
  6. Nomanisisland
  7. The Mercury Craze
  8. Bed To The Bills
  9. Return Of The Vein
  10. Call To Dive
  11. The Ends

Beatz

All tracks produced by Subtle

The following two tabs change content below.
Avatar

fabio

Avatar

Ultimi post di fabio (vedi tutti)