Subtex, Outwrite and Crazeology – All Weather All Terrain

Voto: 3,5

Non è la prima volta che i nomi Crazeology, Subtex e Outwrite compaiono all’interno della stessa scaletta, “All Weather All Terrain” rappresenta infatti la naturale voglia di proseguire un rapporto artistico cominciato con “Battle Grounds”, quindicesima traccia dell’album pubblicato nel duemilaundici da Res Nullius e Weirdo, duo di beatmaker milanesi che con quell’omonimo disco era stato capace di raccogliere numerose e importanti partecipazioni firmate da mc’s statunitensi i cui nomi, per chi vive costantemente nel sottosuolo, posseggono una determinata rilevanza. La nuova unione di forze tra i Crazeology e il duo di rapper proveniente dal collettivo di Boston rispondente al nome di Grey Sky Appeal porta alla realizzazione di otto tracce le cui produzioni sono ancora una volta equamente suddivise, più un completamento composto da due remix nati da un apposito contest lanciato in rete poco prima dell’uscita dell’album, che sottolineiamo essere disponibile qui mediante sottoscrizione libera.

Subtex e Outwrite, pur denotando notevoli differenze stilistiche, possiedono una chimica che li porta a interagire bene sia tecnicamente che ideologicamente, è evidente come ai due piaccia scrivere testi avvalendosi di un linguaggio figurativo molto minuzioso, anche se non sempre ciò è immediatamente comprensibile (specie nel caso di Subtex), creando piacevoli intersezioni che offrono al contempo una variante allo schema più canonico, ossia quello di assegnarsi una strofa ciascuno. Si veda ad esempio l’ultima parte di “Running Man”, nella quale la spartizione di barre è perfettamente equa, ma ancora più carina è quella presente in “Break Beats Of Hell”, dove i due legano il momento del passaggio del microfono alla presenza di una parola di chiusura che va ad intersecarsi con l’apertura della barra successiva, una piccola chicca tecnica che merita di essere menzionata.

L’aspetto che invece pare sbilanciato tra i due riguarda il livello qualitativo/energetico delle prestazioni: Outwrite aggredisce il microfono con maggior grinta avvalendosi sia di metafore che di similitudini e proponendo gli schemi metrici più interessanti da scovare, Subtex ha un modo di spittare più rilassato, a volte quasi pigro (“Heads Up”), a livello di timbro vocale risulta meno accattivante del collega, nei confronti del quale è invece maggiormente astratto dal punto di vista concettuale. Il lavoro produttivo è un’altra piacevole conferma delle capacità di Res Nullius e Weirdo: il sound si rifà al classico boombap che prevede un massiccio utilizzo di archi, dando un sapore fortemente seventies alla maggior parte dei pezzi, atmosfera evidentemente prediletta dagli mc’s in quanto molto vicina ai concetti già espressi all’epoca della stessa “Battle Grounds”. La strumentazione è adeguata ad abbracciare le sensazioni trasmesse dalle liriche, in particolar modo in episodi come “Roll Up My Sleeves”, dove gli archi stessi possiedono la medesima intensità del testo, come pure nella titletrack che offre un tappeto ritmico dinamico, ideale per le evoluzioni tecniche degli mc’s.

Vi sono quindi piacevoli varianti come “Bait For The Catch”, la quale presenta un’atmosfera da film western contagiosa tanto quanto il suo ritornello, mentre la già citata “Break Beats Of Hell” è potenza sconquassante allo stato puro, i suoi colpi di cassa sono imponenti nel dettare il tempo, il refrain scratchato con tanto di sample di Ghostface sputa letteralmente fuoco e, non a caso, risulta essere la traccia qualitativamente più alta anche a livello lirico. Nell’insieme, l’EP è gradevole per tutta la sua durata e si presta ad ascolti scorrevoli, solo sarebbe piaciuto sentire più verve dal beat di “Heads Up”, un ritornello un po’ più creativo in “Acute Symptoms” (Block McCloud e il suo essere crazy man non sono certo una novità) e un maggior equilibrio tra gli mc’s, dato che persino ospiti come Kool Sphere e l’apprezzabile L.I.F.E. Long appaiono più sciolti rispetto a Subtex.

“All Weather All Terrain” è un altro importante tassello che va ad aggiungersi al curriculum dei Crazeology (e ci auguriamo apra loro altri varchi collaborativi), altresì utile per approfondire meglio rapper che spesso vengono sottovalutati solo perché non molto conosciuti. Entrambi meritano il vostro tempo e la vostra attenzione.

Tracklist

Subtex, Outwrite and Crazeology – All Weather All Terrain (No label 2014)

  1. All Weather All Terrain
  2. Break Beats Of Hell
  3. Heads Up [Feat. C-Rayz Walz and Kool Sphere]
  4. Acute Symptoms [Feat. Block McCloud]
  5. Out My Path
  6. Bait For The Catch
  7. Roll Up My Sleeves [Feat. L.I.F.E. Long]
  8. Running Man
  9. Out My Path (Taj Remix)
  10. Acute Symptoms (SuperVillain Remix)
  11. Acute Symptoms (The Arcitype Remix – Bonus Track)

Beatz

  • Res Nullius: 1, 2, 5, 7
  • Weirdo: 3, 4, 6, 8
  • Taj: 9
  • SuperVillain: 10
  • The Arcitype: 11

Scratch

  • Dj Emoh: 1, 5
  • Dj Trust: 2, 4, 7, 8
The following two tabs change content below.
Mistadave

Mistadave

Mistadave

Ultimi post di Mistadave (vedi tutti)