Street Life – Street Education

Voto: 3,5 | Reviewed by Dr. What?

Ok, ok, evitiamo di sprecare quintali di parole sul significato (psico)commerciale di quel Method Man presents… (egregio Meth, ce l’hai già presentato quattro o cinque volte!) stampato in cima alla copertina e passiamo subito all’analisi dei fatti. “Street Education” è il momento solista della creatura/braccio destro guai-a-chi-lo-tocca di Method Man (per chi ancora non l’avesse capito) Street Life e, manco me lo ritrovo tra le mani, vengo subito assalito dal sorgere di un reprobo dubbio: dopo quella buffonata imperiale di “Tical 0”, ci sarà ancora da fidarsi di Johnny Blaze e di ciò che gli gira intorno? Taratataaaan (squillino le trombe, rullino i tamburi, ecc.), signori e signore spogliamoci una volta per tutte di questi corrotti pregiudizi e sorridiamo: la Def Jam almeno stavolta si è tolta dai coglioni (di Meth ovviamente). E allora, è qui la festa?! Sì – ed è uno sballo! Quindici tracce di puro divertimento, tre quarti d’ora di riscatto dai problemi di ogni giorno con un bel tuffo in un mare di buonumore, un album in cui la filosofia e la psicologia lasciano il posto alla spontaneità e all’istinto.

Per capirci meglio: io sono Street Life e faccio quello che mi pare (anche perché non ho un contratto con la Def Jam); questo il mood, perciò benvenuti Mathematics, Rockwilder, Inspectah Deck, Killa Sin e chi più ne ha, ne metta. Per quanto riguarda i testi, risulta inutile cercare un senso o un nesso logico tra i vari versi: è il flow che domina la scena, galoppa sull’hardcore delle produzioni e fa girare le teste rendendole incontrollabili e a (s)passo col tempo. Non a caso, si comincia con “Can’t Stop, Won’t Stop”, il messaggio è abbastanza semplice (<<got my middle finger up, at the government!>>) – e questochi lo ferma più? Poi ancora “All My Niggas”, la titletrack, “F.A.N.Z.” e “Who Want To Rap”. La superficialità con la quale Street Life affronta alcune situazioni, unita alla sregolatezza dello stile (e qui ha imparato bene da Ticallion Stallion) diventano paradossalmente la chiave della buona riuscita del disco, che calzerà così a pennello alle vostre serate briose.

Stesso metro anche nei momenti più duri come in “A Star Is Born” (grande The Rebel INS in cabina di regia) e “Lay Down”, e in quelli più intimi di “Thugz Need Love Too” e “Sweetest Pain”. L’intento era chiaro e il nostro Street Life – sì, va bene: con la santa benedizione dell’asso del Wu, il signor Method Man – l’ha rispettato in pieno. Ah, a proposito, caro il mio asso del Wu il signor Method Man: ma tu invece quand’è che…

Tracklist

Street Life – Street Education (X-Ray 2005)

  1. Can’t Stop, Won’t Stop
  2. All My Niggas [Feat. Method Man]
  3. A Star Is Born [Feat. Inspectah Deck]
  4. Street Education [Feat. Method Man]
  5. F.A.N.Z.
  6. Hung These Streets
  7. Descriptions [Feat. Why]
  8. Lay Down [Feat. Killa Sin]
  9. Who Want To Rap
  10. Let Theme Come
  11. The O.G. & Young Hustler
  12. Thugz Need Love Too
  13. Sweetest Pain
  14. Shoot On Sight (S.O.S.) [Feat. Method Man]
  15. Outro So Calm

Beatz

  • China Black: 1
  • Sector 5: 2, 10
  • Inspectah Deck: 3
  • Rockwilder and Dj Twins: 4
  • Allah Mathematics: 5, 9, 13
  • Fanton Of The Beats: 6, 7, 8, 11
  • Alowe: 12
  • Hitman: 14
  • Now and Laterz: 15
The following two tabs change content below.