Warning: sprintf(): Too few arguments in /web/htdocs/www.rapmaniacz.com/home/wp-content/plugins/wp-user-avatar/includes/class-wp-user-avatar-functions.php on line 668

Warning: sprintf(): Too few arguments in /web/htdocs/www.rapmaniacz.com/home/wp-content/plugins/wp-user-avatar/includes/class-wp-user-avatar-functions.php on line 668

Warning: sprintf(): Too few arguments in /web/htdocs/www.rapmaniacz.com/home/wp-content/plugins/wp-user-avatar/includes/class-wp-user-avatar-functions.php on line 668

Warning: sprintf(): Too few arguments in /web/htdocs/www.rapmaniacz.com/home/wp-content/plugins/wp-user-avatar/includes/class-wp-user-avatar-functions.php on line 668

Warning: sprintf(): Too few arguments in /web/htdocs/www.rapmaniacz.com/home/wp-content/plugins/wp-user-avatar/includes/class-wp-user-avatar-functions.php on line 668

Warning: sprintf(): Too few arguments in /web/htdocs/www.rapmaniacz.com/home/wp-content/plugins/wp-user-avatar/includes/class-wp-user-avatar-functions.php on line 668

Warning: sprintf(): Too few arguments in /web/htdocs/www.rapmaniacz.com/home/wp-content/plugins/wp-user-avatar/includes/class-wp-user-avatar-functions.php on line 668

Warning: sprintf(): Too few arguments in /web/htdocs/www.rapmaniacz.com/home/wp-content/plugins/wp-user-avatar/includes/class-wp-user-avatar-functions.php on line 668

Rashad & Confidence – The Element Of Surprise

Voto: 4

Il concetto di duo è qualcosa che oramai risale a molto tempo fa: si pensi a Guru e Premier, Pete Rock e C.L. Smooth, Eric B e Rakim o, genericamente, a un’epoca in cui la maggior parte della produzione Hip-Hop era costruita sull’asse mc/dj. L’esordio di Rashad e Confidence, che cita un omaggio molto esplicito già in copertina, rispolvera quell’ideale simbologia dei due giradischi e un microfono, ovvero quanto basta per ottenere musica che comunichi qualcosa riuscendo nel contempo a intrattenere. Il tandem, conseguito da un casuale incontro su MySpace, è quindi composto da Rashad, mc di New York, e Confidence, producer di Boston già al lavoro con Slaine e Big Shug.

“The Element Of Surprise” è il naturale risultato dell’unione di due individui motivati dal perseguire un obiettivo comune, quello di fare buona musica. Il che significa comporre un progetto caratterizzato da un Hip-Hop genuino e duro come il cemento, uno di quelli che oggi si fa sempre più fatica ad ascoltare, a meno di non scavare a fondo nel sottosuolo, luogo dove i legami con le fondamenta gettate dalla vecchia scuola sono, a giudicare da dischi come questo, vivi e vegeti. Portare freschezza riesumando il passato è la dichiarazione d’intenti, oltre che dell’intero lavoro, sulla quale si basa la prima traccia che segue l’intro, “Brand New”, dalla quale escono allo scoperto le ispirazioni premieresche di Confidence sia per la grassezza della batteria che per la scelta nel taglio dei campioni e dei ritornelli scratchati, elementi sopra i quali il socio dà una prima ed esauriente dimostrazione delle sue capacità liriche, rappando con personalità ed estrema sicurezza nei propri mezzi (da non confondere con ostentazione delle proprie capacità), risultando particolarmente bravo nel riempire le strofe di parole che suonano bene assieme, tanto da sembrare un fiume in piena, ma riuscendo sempre a dare un senso ai concetti.

Il boom bap riempie a dovere il disco da cima a fondo, pezzi più melodici si alternano ad altri più ruvidi, ma il risultato è sempre lo stesso: la testa è semplicemente impossibile da tenere ferma. L’instancabile Rashad racconta di quanto lavoro e quanti sacrifici sia disposto a fare per farsi una carriera rispettosa e lontana dai cliché in “Understand”, trattando il medesimo aspetto pure da un punto di vista meno generico in “Pass Me By”, caratterizzata da un ritornello carino accompagnato dal sassofono, ed esaltandolo una volta in più in “All Year Round”, forte di un azzeccato abbinamento tra flauto e violini, sul quale il rapper appare ostinato nel rendere il suo flow più vicino possibile alla perfezione. Tali considerazioni su ciò che viene trattato, giustamente, come se fosse un lavoro vero, viene svolto anche sotto forma di storia, giusto per variare lo stile espositivo: “They Keep Asking Me” si snoda infatti attraverso le azioni di un personaggio che non riesce a sfondare e si ritrova ad accettare compromessi con l’Industria, solo per farsi bruciare dai soldi facili.

Se da un lato i testi dimostrano destrezza nel gestire più volte un determinato argomento senza mai stancare, dall’altro il panorama riesce ad allargarsi fino a toccare l’attualità (l’economia, le difficoltà di tutti i giorni, le guerre) e il passato (ricordi di gioventù legati alla musica), rispettivi punti cardine di “Rumors Of War” e “Days Of My Youth”, due delle basi più abilmente tagliate e cucite da Confidence, in indubbio possesso di un orecchio capace di catturare l’armonia e di abbinarla a batterie che randellano duramente. “The City”, infine, potrebbe essere l’ideale compagna di viaggio per immaginarsi a spasso tra i five boroughs e stringe dentro sé tutta quella sensazione di urbano da cui si viene attraversati per l’intera durata dell’album.

“The Element Of Surprise” tiene fede al titolo e lascia effettivamente sorpresi di fronte alla sua solidità complessiva, trasuda tutta la robustezza della east coast senza dimenticarsi dell’attenzione posta nei dettagli ed evitando tracce di materiale superfluo. Magari non sarà nulla che non avrete già sentito prima, ma se siete degli amanti di New York e del riconoscibile suono del suo Hip-Hop più grezzo, non può essere che consigliabile l’acquisto a scatola chiusa.

Tracklist

Rashad & Confidence – The Element Of Surprise (Ill Adrenaline Records 2011)

  1. Introduction
  2. Brand New
  3. The City
  4. Understand
  5. Rumors Of War
  6. Days Of My Youth
  7. Interlude
  8. Pen On Display
  9. Shining
  10. Pass Me By
  11. Interlude
  12. They Keep Asking Me
  13. Let Me Explain
  14. All Year Round
  15. The Break Up Song

Beatz

All tracks produced by Confidence

The following two tabs change content below.