Populous – Queue for love

Cos’ho pensato la prima volta che ho ascoltato “Queue for love”? Ho pensato finalmente! Sì, finalmente un disco italiano dal carattere cosmopolita, in grado di proiettarsi oltre i confini nazionali e i limiti delle catalogazioni più rigide. A realizzare questa piccola ma gradita novità è un ragazzo pugliese di ventiquattro anni, Andrea Mangia, in arte Populous, giunto alla sua seconda fatica (la prima si intitolava “Quipo”): abbiamo dodici tracce, il sostegno della tedesca Morr Music, un featuring sorprendente con Dose One (più relativo video), sampling aperto a qualsiasi tipologia di fonte e tanta personalità nel taglio applicato alle melodie. Non scuoterà un ambiente musicale pigro e refrattario allo svecchiamento, ma a noi preme consigliarvelo senza riserve.

La fusione operata da Populous è infatti molto eterogenea e sfugge con abilità a una precisa collocazione: Glitch, Bleep, Hip-Hop (specie per le batterie) e una manciata di interventi realizzati in studio concorrono in maniera equa a tratteggiare un disco delicato, etereo, con sonorità estremamente liquide. I due minuti scarsi di “The breakfast drama” sono un’egregia introduzione ai toni evocativi di “My winter vacation”, “Sundae pitch”, “Canoe canoa”, la cui decostruzione sincopata potrebbe farvi pensare a Prefuse 73, “Drop city”, “Bunco” e “Clap like breeze” (entrambe splendidamente interpretate da Matilde dello Studiodavoli). “Pawn shop close”, “The dixie saga” e “Hip-Hop cocotte” affidano invece al beat un ruolo più energico e ciò le avvicina maggiormente a delle classiche strumentali Hip-Hop; abbiamo infine “Dance-hall nostalgia” che, come da titolo, scandisce un ritmo diverso dagli altri, e “Maqam Saba”, la quale inasprisce il timbro verso un’Elettronica più scura.

Il risultato non lascia spazio a molti dubbi: con “Queue for love”, Populous ha dimostrato che anche nella patria della canzonetta pop(olare) è possibile produrre ottima musica di nicchia, come appunto l’Hip-Hop e l’Elettronica; sempre però che lo si faccia con carattere, umiltà e passione, tre qualità che potrebbero adattarsi senza difficoltà al nostro piccolo eroe del sud Italia.

Tracklist

Populous – Queue for love (Morr Music 2005)

  1. The breakfast drama
  2. My winter vacation [Feat. Dose One]
  3. Pawn shop close
  4. Bunco [Feat. Matilde Davoli]
  5. Sundae pitch
  6. The dixie saga
  7. Dance-hall nostalgia
  8. Maqam Saba
  9. Clap like breeze [Feat. Matilde Davoli]
  10. Hip-Hop cocotte [Feat. Jukka Reverberi]
  11. Canoe canoa
  12. Drop city [Feat. Antonio Gaballo]

Beatz

Tutte le produzioni di Populous

The following two tabs change content below.