Nice & Smooth – Jewel Of The Nile

Voto: 3,5 | Reviewed by Dr. What?

Premessa: da quando recensisco non ho mai fatto discorsi del tipo contiene un pezzo che vale da solo l’acquisto dell’album; sono tesi che non supporto né capisco, se un disco è valido, deve esserlo da cima a fondo, ok? Ok. Ma capita che alcuni pezzi cambino del tutto la vita delle persone, come nel caso di “Old To The New” ad esempio. Eh sì, perché vado al Battle Of The Year e suonano Nice & Smooth e la gente impazzisce; vedo l’International Breaking Event e suonano Nice & Smooth con un B-boy Machine (uno dei più grandi breaker americani) che s’infotta di brutto e spacca; il Freestyle Session e suonano Nice & Smooth; contest piccolissimi in sale da tre metri quadrati e suonano Nice & Smooth; qualsiasi cerchio in cui ho messo piede e c’erano Nice & Smooth; ho cominciato a ballare nel 2000 e l’ho fatto con loro, sì, sempre loro, Nice & Smooth.

Ma chi sono Nice & Smooth? Meglio conosciuti come Greg Nice e Smooth B, sono una coppia di mc’s newyorkesi che nel 1989 debuttano con un buon album (l’eponimo “Nice & Smooth”) per poi replicare due anni più tardi con un classico della musica Hip-Hop, “Ain’t Damn Thing Changed”, inspiegabilmente sottovalutato dalla critica e che mai è riuscito a guadagnarsi un posto d’onore nel panorama Hip-Hop. “Jewel Of The Nile” risale invece al 1994 ed è già la terza fatica di questi due tra i più grandi intrattenitori di sempre. Il loro è un Rap semplice in cui gli inviti al divertimento si sprecano, ma la particolarità del duo sta nella stupenda contrapposizione di stili che prende vita a ogni pezzo: Greg Nice urla, ride , emette suoni indecifrabili (un po’ alla Fatman Scoop), gioca spesso con i suoni delle parole e risulta imprevedibile perché accelera o rallenta all’improvviso con uno stile pauroso e tutto suo; Smooth B è calmo, rilassato, parecchio più tecnico e quasi mai imperfetto. Impossibile non distinguerli e non apprezzare la loro naturale complicità.

Come già detto, il vero classico è “Ain’t Damn Thing Changed”, ma se la scelta del disco di cui parlare per rendere omaggio al grande duo è caduta su “Jewel Of The Nile” è semplicemente perché quest’ultimo contiene, appunto, quel piccolo gioiello che da ben tredici anni or sono infiamma il parquet di ogni contest e il cuore di ogni b-boy (niente da togliere alle restanti nove, sia chiaro). Perciò ovunque vi troviate, allacciate le scarpe: la traccia è la numero sei.

Tracklist

Nice & Smooth – Jewel Of The Nile (Rush Associated 1994)

  1. Return Of The Hip Hop Freaks
  2. The Sky’s The Limit
  3. Let’s All Get Down
  4. Doin’ Our Own Thang
  5. Do Whatcha Gotta
  6. Old To The New
  7. Blunts
  8. Get Fucked Up
  9. Save The Children
  10. Cheri [Feat. Jo Jo Hailey and Mark C. Rooney]

Beatz

  • Greg Nice: 1, 2, 3, 8, 9
  • Mark Spark: 4
  • Showbiz: 5, 7
  • Luis “Phat Kat” Vega: 6
  • Mark C. Rooney & Mark Morales: 10
The following two tabs change content below.
Mistadave

Mistadave

Mistadave

Ultimi post di Mistadave (vedi tutti)