Murs and 9th Wonder – Fornever

Voto: 3,5

Ennesima collaborazione tra Murs e 9th Wonder, come buona usanza tra rapper e produttore; formula che oramai sembra caratterizzare l’intero panorama Hip-Hop del momento statunitense e non solo. I due confermano che l’accoppiata è vincente e dopo “3:16 The 9th Edition”, il riuscitissimo “Murray’s Revenge” e “Sweet Lord”, esce “Fornever” (seguirà “The Final Adventure”). Difficilmente si ha a che fare con un duo così ben assemblato, anzi mi viene quasi da dire che lungo l’intera collaborazione l’uno abbia bisogno dell’altro: Murs riesce a dare il meglio di sé sulle produzioni di 9th Wonder e viceversa, mentre nell’esperienza singola poche volte mi hanno impressionato così.

Il disco si compone di dieci tracce per un totale di poco più di quaranta minuti di musica e fin dalla copertina il messaggio sembra essere eccoci tornati! Il beatmaking, come sempre, è totalmente affidato al signor Douthit, mentre Murs si lascia spesso accompagnare al microfono e solo in un paio di tracce fa tutto da solo. Il clima che si respira è molto vario, con una chiara impronta Funk/Soul, tant’è che 9th va a rovistare nella sua collezione di vinili proponendoci campionamenti che vanno dagli Ohio Players della spensierata “Cigarettes And Liquor” ai Family Brown della titletrack; tutti, in maniera più o meno convincente, tagliati in maniera efficace.

Murs li cavalca alla grande, si percepisce che il rapper è a proprio agio sul sound del fido compagno e tanto la musicalità del disco quanto il flow sono complessivamente validi; contenutisticamente, invece, “Fornever” è quantomeno discutibile. Molto, anzi troppo spesso si finisce a parlare di donne (non che non ci piacciano, anzi…) e ben quattro volte su dieci è protagonista il rapporto con l’altro sesso, con la conseguenza che “Let Me Talk”, “Asian Girl” e “I Used To Love Her” ci mostrano varie sfaccettature del medesimo argomento. Il tutto risulta allora alquanto limitativo, soprattutto se l’album viene completato con tracce di puro intrattenimento come la già citata “Cigarettes And Liquor”.

Tra i brani meglio riusciti segnalo il singolo “The Problem Is…”, che vede la collaborazione abbastanza valida di Sick Jacken, seppure su sonorità non propriamente affini all’mc degli Psyco Realm, così come si apprezzano le due partecipazioni di Kurupt che aprono e chiudono il disco. Azzeccatissima, nel suo complesso, l’ultima e malinconica “Live From Roscoe’s”, un perfetto storytelling. E quindi non possiamo definire “Fornever” un disco impegnato, chiaro, ma spesso è anche questo il bello del Rap: poterlo fare solo per il semplice gusto di farlo, di divertirsi e di intrattenere; un lavoro musicalmente valido ma che non trasmette né lascia granché in ambito emozionale. In una parola? Scanzonato.

Tracklist

Murs and 9th Wonder – Fornever (SMC Recordings 2010)

  1. Fornever [Feat. Kurupt]
  2. The Lick [Feat. Verbs]
  3. Asian Girl [Feat. 9thmatic]
  4. Let Me Talk [Feat. Suga Free]
  5. Cigarettes And Liquor
  6. Vikki Veil
  7. I Used To Luv Her [Again]
  8. The Problem Is… [Feat. Sick Jacken and Uncle Chucc]
  9. West Coast Cinderella
  10. Live From Roscoe’s [Feat. Kurupt]

Beatz

All tracks produced by 9th Wonder

The following two tabs change content below.
Avatar

Paolo HCM

Avatar

Ultimi post di Paolo HCM (vedi tutti)