Mr. Lif – Mo’ Mega

Voto: 4

Di tutti i talenti che El-P ha meticolosamente assoldato per la sua creatura, Mr. Lif è senz’altro tra quelli che più ha mantenuto fede alle attese (stesso dicasi per RJD2). Dal suo approdo alla Definitive Jux, l’mc di Boston ha infatti arricchito l’offerta dell’etichetta con due EP, un diabolico progetto a tre teste (The Perceptionists) e due LP. Nel caso in questione, ci occupiamo della sua ultima uscita in ordine di tempo, “Mo’ Mega”, che già a una prima occhiata segue per grosse linee la formula Lif: una durata abbastanza contenuta (siamo sui quaranta minuti), la presenza di poche partecipazioni (praticamente tutte della medesima scuderia), la produzione affidata per buona parte a El-P.

Ed è proprio da qui che partiamo, dal Producto, che conferma un’intesa particolarmente riuscita con la sua punta di diamante. Senza nulla togliere a Nick Toth e allo stesso mc, le otto tracce confezionate da El-P ci consegnano un beatmaker che ha maturato uno stile squisitamente personale, memore delle distopie di “Fantastic Damage” ma proiettato verso un Hip-Hop che rifiuta qualsiasi tipo di compromesso. Ecco quindi le legnate in due parti di “The Fries”, sulla quale Mr. Lif si distende fino a diventare un tutt’uno col beat, lo scoppiettante inizio di “Collapse” e “Ultra Mega”, cui segue subito l’imponenza di “Brothaz” (primo singolo estratto), il piacevole minimalismo Funk di “Long Distance” e la bella collaborazione con Aesop Rock e lo stesso El-P (“Take, Hold, Fire”).

Per chi poi non conoscesse a fondo il signor Jeffrey Haynes, vale la pena sottolineare che ha mosso i suoi primi passi da rapper nel lontano ’94 ritagliandosi un po’ alla volta un posticino tutto suo negli ambienti underground della costa atlantica nord orientale; caratteristiche principali: voce nasale e rime pesantissime. Lo standard lirico di “Mo’ Mega” è difatti elevato, Lif sa quando premere l’acceleratore (“Ultra Mega”) e quando rilassare gli animi (“Murs Iz My Manager”, nella quale Murs si propone di portare al successo il suo socio), c’è spazio per un po’ d’ironia di stampo politico (vedi “The Fries”) e sentite dediche rivolte ai figli (“For You”), non mancano ispirazioni più visionarie (“Long Distance”, traccia d’amore decisamente lontana dalle smancerie radiofoniche), posse cut alla vecchia maniera (“Take, Hold, Fire”) e granitiche prese di posizione (“Brothaz”).

Per nostra sfortuna (o per gusto personale), “Whasitup!” e “Lookin’ In…” fanno scendere lievemente il giudizio globale, che si assesta poco al di sotto di “I Phantom”; ma poco importa: Mr. Lif è tornato ed è sempre sinonimo di tanta, tanta qualità.

Tracklist

Mr. Lif – Mo’ Mega (Definitive Jux 2006)

  1. Collapse
  2. Ultra Mega
  3. Brothaz
  4. The Fries
  5. Take, Hold, Fire [Feat. Aesop Rock and El-P]
  6. Murs Iz My Manager [Feat. Murs]
  7. Washitup!
  8. Long Distance
  9. Mo’ Mega [Feat. Akrobatik and Blueprint]
  10. Lookin’ In…
  11. For You

Beatz

  • El-P: 1, 2, 3, 4, 5, 8, 9, 10
  • Mr. Lif with the co-production by Big Nose: 6
  • Mr. Lif: 7
  • Nick Toth: 11

Scratch

  • Relm: 2, 4
  • Dj Big Wiz: 9
The following two tabs change content below.