Method Man – Meth Lab Season 3: The Rehab

Voto: 2 –

Prima di iniziare: chi tra voi possiede una copia in formato CD di “Blackout! 2” la prenda, estragga il libretto, sfogli le pagine fino all’ultima e poi legga il contenuto. Avete visto? Ecco. Per chi invece non dovesse averne una a portata di mano, ci pensiamo noi: Method Man: Crystal Meth (C10H15N). New album coming soon! Quest’annuncio divenne di pubblico dominio nel mese di maggio del 2009; quindi poco più di tredici anni fa. Perché è importante tirare in ballo questo pippone numerico? Perché quello che allora era l’ultimo vero album di Method Man, lo è (purtroppo) anche oggi. E perché no, questa patacca di Meth Lab Season 3: The Rehab – proprio come le altre due patacche cui il titolo fa seguito – non può essere considerato un disco di Mr. Tical.

Dispiace davvero ritrovarsi a calcare i toni in questo senso, perché sappiamo che Meth il colpo in canna lo ha ancora. Cazzo, se lo ha… Quando decide, oramai quasi sempre da ospite, di onorare il microfono alla sua maniera, non manca mai di farlo presente (un esempio? ve la ricordate “Lemon” di Conway?). Ma, dopo trent’anni nel game (un traguardo che non sono in molti ad aver iscritto a curriculum e che consente di tracciare bilanci piuttosto accurati), è un dato di fatto che la sua discografia non sia neanche lontanamente all’altezza del suo livello. Quel che però è più difficile da giustificare, è l’apparente non consapevolezza che ha condotto uno dei rapper più caratteristici e iconici della storia a dare ossigeno e continuità a un progetto, divenuto seriale, cui invece andava staccata la spina già alla luce della sua prima – e fallimentare – iterazione.

Questa terza edizione del “Meth Lab” è, molto in breve, un accrocco di canzoncine che necessita di più tempo per essere ascoltato che per essere dimenticato. E, senza grandi sorprese, non mostra alcuna struttura cardinale, se non un probabile queste sono le dodici migliori delle ultime trenta che abbiamo registrato. Un peccato, ma che non sorprende. Di conseguenza, l’ascolto l’abbiamo trattato esattamente allo stesso modo: una lista di titoli, una penna rossa tra le dita, pochissimi visti e parecchie crocette. In fondo, perché sporcare un decanter in cristallo per del vino in cartone?

Passiamo quindi in rassegna i pochi visti di cui sopra. Stop Crying, forte della combo tra Meth e Cappadonna e dell’unica strumentale che abbia un minimo di identità nel suo intreccio; “The Last 2 Minutes, che compensa la presenza di qualche barra un filo troppo stagionata con l’andatura da rullo compressore sulla strumentale; e infine – sì, siamo già lì! – mettiamoci pure l’onesto esercizio di stile in K.A.S.E.. In pratica la prima della tracklist e le ultime due. In mezzo a queste, il nulla più monocorde e musicalmente sciapo che si possa immaginare. E non è un’iperbole quando dico che, nonostante i diversi ascolti forzati, non ce ne sia neanche una che ricordi, incasellata tra i così così di un mc che comunque vanta una scaletta di brani firmati tendente all’infinito.

Meth, te lo dice uno che ti vuole bene: non sei Walter White! Molla quei cristalli di bassa qualità, chiudi ‘sto laboratorio farlocco e torna a coltivare le buone e vecchie piantagioni di un tempo. E’ quella l’unica rehab di cui hai (e abbiamo tutti) un gran bisogno.

Tracklist

Method Man – Meth Lab Season 3: The Rehab (HOME/ONErpm 2022)

  1. Stop Crying [Feat. Cappadonna and Elaine Kristal]
  2. Butterfly Effect [Feat. RJ Payne]
  3. Black Ops [Feat. Hanz On]
  4. Guillotine
  5. Live From The Meth Lab [Feat. JoJo Pellegrino, KRS-One and Redman]
  6. Switch Sides [Feat. Eddy I., Jadakiss and PXWER]
  7. Act Up [Feat. PXWER]
  8. Training Day [Feat. Cortez]
  9. King Of New York [Feat. Carlton Fisk and Chunk Bizza]
  10. Find God [Feat. iNTeLL and Iron Mic]
  11. The Last 2 Minutes [Feat. Iron Mic]
  12. K.A.S.E. [Feat. Carlton Fisk and Hanz On]

Beatz

  • P. Version: 1, 2, 3, 6, 9
  • Rockwilder: 4
  • Adam McLeer: 5, 10
  • Erick Sermon: 7
  • Darnell Norman and Daniel C. Wells: 8
  • Joshua D. Zimmerman and Daniel C. Wells: 11
  • Justin Trugman: 12
The following two tabs change content below.

li9uidsnake