Masta Killa – Live

Voto: n.g.

Detto per dovere di cronaca, non sono mai stato un grande amante del Rap registrato nella sua dimensione live, lo considero un genere da ascoltare al massimo delle possibili qualità sonore in modo da poterne cogliere ogni più piccola sfumatura, sia stilistica che vocale. Di conseguenza, non ho trovato molto semplice recensire un album composto intermente da estratti provenienti da diversi concerti e il voto assegnato ne è l’ovvia conseguenza.

Sulla storia discografica di Masta Killa abbiamo già detto tutto e non c’è molto da aggiungere; il fatto stesso che sia un membro ufficiale del Wu-Tang Clan non fa altro che apporre un bollino di sicurezza in più sulle sue capacità, rintracciabili altresì nel lavoro in oggetto. La tracklist è come un menù nuziale: tutto il meglio possibile in un’unica abbuffata. I brani, provenienti sia da live da solista che del collettivo al completo, sono i migliori pezzi sfornati da Masta e ne rappresentano alcune tappe centrali, partendo da “Mystery Of Chessboxin”, in versione a cappella, passando per “Triumph”, fino agli ultimi successi dell’album “No Said Date”, che a mio parere è uno dei migliori da solista di un membro del Wu-Tang, assieme a “Only Built 4 Cuban Linx…” e “Liquid Swords”.

Insomma, da questo punto di vista è tutto al proprio posto e assemblato in maniera ottimale. Ma anche dal punto di vista prettamente tecnico la raccolta si presenta davvero bene: Gold Dust Media ha fatto un lavoro impeccabile, proponendo pezzi caratterizzati da un ottimo audio, sia globalmente che nel bilanciamento tra voci e strumentali. Altrettanto non si può dire, invece, per la consistenza delle tracce: “Live” dura circa trenta minuti pur contando diciassette brani, un po’ pochino; in più, la scelta di inserire solo le strofe di MK, in particolare per i brani del Clan al completo, toglie omogeneità al tutto, che appare così monco già in origine (problemi di diritti tra label?). Infine, data proprio la durata limitata dell’uscita, sarebbe forse stato opportuno inserire qualche elemento aggiuntivo, come ad esempio spezzoni video o addirittura un DVD a corredo del progetto.

Per tutti gli amanti del genere, comunque, si tratta di un disco da prendere in considerazione, perché testimonia il valore di uni dei membri del miglior collettivo Rap di tutti i tempi.

Tracklist

Masta Killa – Live (Gold Dust Media 2010)

  1. Mystery Of Chessboxin (Accapella)
  2. Armored Truck
  3. Silverbacks [Feat. Inspectah Deck and GZA]
  4. Duel Of The Iron Mic [Feat. GZA]
  5. School
  6. Grab The Mic
  7. No Said Date
  8. In The Hood
  9. Love Spell [Feat. Startel]
  10. D.T.D.
  11. Street Education [Feat. Streetlife]
  12. Whatever [Feat. Streetlife and Prodigal Sunn]
  13. Digiwarfare
  14. Fam Members Only [Feat. GZA]
  15. Guillotine (Swordz) [Feat. GZA]
  16. Triumph [Feat. Inspectah Deck and GZA]
The following two tabs change content below.
Avatar

Cazza

Avatar

Ultimi post di Cazza (vedi tutti)