“Lo scontro” e’ il nuovo EP dei No Fang

“I atto: lo scontro” è il nuovo EP della formazione pugliese No Fang, fuori in tutte le piattaforme digitali e in vinile limited edition per Django Dischi. Si tratta appunto del primo atto de “La trilogia”, un concept che prevede la pubblicazione di tre episodi – seguiranno “La tregua” e “L’assedio”. La raccolta narra di una guerra allegorica, una battaglia fisica e mentale, un conflitto senza tempo tra l’arte e l’apparenza, la cultura e l’ignoranza, l’intelligenza e la forza bruta. La trilogia guida l’ascoltatore attraverso le sue fasi: il ritmo incalzante di questo scontro tra differenti visioni del mondo si attenua in una tregua apparente, un momento di riflessione e introspezione. Questa battaglia, combattuta con le armi dell’arte, raggiunge il suo culmine con un assedio irriverente e festoso alle porte del potere. Cinque per ora i brani, tra cui un intro (prologo) come traccia d’apertura; allo stesso modo il terzo atto si chiuderà con un outro (epilogo). Il primo estratto è un brano intitolato “Mére funne” (mare profondo in dialetto pugliese), dedicato ai viaggi della speranza dei numerosi migranti che tentano di attraversare il Mediterraneo in cerca di un futuro migliore. Il video, realizzato da Daniele Bisceglia e Fabio Abatantuono, vede tutti i No Fang protagonisti che, prestando la propria sagoma e la propria immagine, diventano tele per scenari raccapriccianti, riprese di repertorio dei viaggi brutali dei migranti. Si è scelto di sottotitolare le immagini con la traduzione in italiano del testo originale in dialetto, per trasmettere il messaggio nel modo più universale possibile senza compromettere l’esigenza linguistica della band. La grafica, curata dallo storico writer e illustratore Korvo, riproduce questo scontro campale immaginato dall’artista. Il bene è personificato in omini minuti con un solo grande occhio che rappresenta la visione, la capacità di percepire l’ignoto. Sono armati di strumenti musicali o artistici e sulla schiena portano un seme, simbolo di vita e speranza. Il male, invece, è rappresentato da esseri imponenti e grossolani che impugnano una clava rudimentale, simbolo di arretratezza, e hanno una testa piccola che denota una mancanza di cultura e spessore intellettuale. I No Fang sono Sentaur (Rap), Siel-One (Rap), Brnà (Rap, beat, scratch), Verso (Rap, beat, basso, chitarra, piano) e Brisk (Rap, beat e arrangiamenti).

https://www.facebook.com/NoFangChannel

The following two tabs change content below.