“Lazzaro” e’ il nuovo album di Layz

Classe ’93, nato a Cesena, Layz si innamora fin da piccolo del Rap, rimanendo stregato dall’innata capacità del genere di mettere al centro della produzione la parola e il suo significato. Scrive per anni, ma non pubblica nulla fino al 2020, anno in cui decide di uscire dalla propria comfort zone e rendere tangibile la sua musica: è l’inizio di un percorso che, dopo quattro singoli, culmina oggi in “Lazzaro”, il suo album d’esordio ufficiale. Prodotta da nomi di spessore della scena italiana, l’uscita è composta da quattordici tracce firmate da Omake, KD-One, Chryverde e Dj Fastcut, una scelta non casuale, che mescola diversi stili dando vita a un progetto che si muove su una varietà di sound, da quelli più classici a quelli più attuali. “Lazzaro” è una raccolta di storie, riflessioni e sfoghi che hanno caratterizzato, nel bene e nel male, la vita del rapper. C’è il timore verso il senso di inadeguatezza, la sensazione di essere perennemente incompreso, l’angoscia soffocante della provincia; ma c’è anche l’energia riversata in ciascuna barra, il senso di atipico sollievo che solo la scrittura riesce a dare e il riscatto che parte dalle rime. Questo – spiega l’artista – è il racconto in cui Layz, l’alter-ego, racconta la vita del suo creatore Lazzaro. Non sono certo fino in fondo che Lazzaro lo volesse, ma Layz ha fatto la cosa migliore per liberarlo dai tormenti.

The following two tabs change content below.