Kyo Itachi and LMNO – Born Again

Voto: 3,5/4

E’ oramai assodato e le recensioni proposte dallo staff di RapManiacZ dovrebbero dimostrarlo: l’universo Hip-Hop americano strizza l’occhio sempre più assiduamente alla produzione musicale del vecchio continente. Ciò avviene, appunto, specie attraverso la nascita di collaborazioni con beatmaker di origini europee e precursori di tale consuetudine sono stati senza dubbio gli Snowgoons, che con apparente facilità hanno spalancato le porte a numerosi colleghi – tanto che neppure il bel paese si è sottratto all’allettante prospettiva di fornire i propri beat a mc’s di una certa caratura e notorietà (efficace esempio è certo il pregevole lavoro messo assieme dal duo Crazeology). In questo via-vai di scambi culturali, la Francia ha avuto sempre un posto d’onore ed è con piacere che vi presento un produttore che, nonostante non sia all’album d’esordio, conoscono in pochi e anche il sottoscritto ha scoperto di recente con colpevole ritardo.

Per “Born Again” Kyo Itachi, francese di nascita ma che ha ottenuto fortuna principalmente oltreoceano, si dedica all’intera produzione di un album con LMNO, navigato rapper proveniente dalla costa ovest – e lo fa con ottimi e sorprendenti risultati. Assieme, i due riescono a comporre un’eccellente formazione producer/mc, superando tutti gli ostacoli che spesso vengono imputati agli innumerevoli album realizzati a quattro mani. James Kelly, sorretto da un tappeto sonoro a lui particolarmente congeniale, ritrova lo smalto di un tempo avvicinandosi alle splendide prove già offerte in passato col collettivo Visionaries e in “Leave My Name Out”; non a caso, le basi di Kyo si avvicinano parecchio, come sonorità e mood, a quelle presenti nelle uscite del gruppo californiano.

“Born Again” è farcito da beat semplici ma ricchi di sample ben selezionati, modellati su batterie consistenti che non si distanziano molto dall’estetica più tradizionale, un mix che ricorda vagamente Pete Rock, però senza smarrire il richiamo all’underground californiano di cui LMNO è da sempre un fondamentale esponente. Inoltre, la presenza di diversi ospiti in buona parte delle tracce dona ulteriore ossigeno all’album, concedendo qualche pausa al flow del protagonista che non di rado risulta un po’ ripetitivo. Non si tratta, comunque, di nomi altisonanti, a parte KeyKool e Dannu che con la loro performance contribuiscono alla visionarietà del tutto.

Complessivamente, abbiamo un prodotto onesto e godibile, peccato quindi (ma davvero tanto!) che sia stato sponsorizzato pochissimo: dopo qualche episodio non certo superlativo nella carriera di LMNO, la cui risonanza è stata decisamente maggiore, mi sarei aspettato una promozione più attenta per quello che, in sostanza, rimane un piccolo cadeau destinato al solo mercato underground. Fortuna che almeno il video della titletrack c’è…

Tracklist

Kyo Itachi and LMNO – Born Again (Shinigamie Records/Don’t Stop The Music 2011)

  1. Born Again
  2. The New Ways
  3. Clay Feet [Feat. Montage One]
  4. My Mind [Feat. Sapient and The Mad Butler]
  5. Under The Influence [Feat. KeyKool]
  6. Grean [Feat. Dannu]
  7. Piece Of Peace [Feat. DVine1]
  8. Take Course
  9. Talk [Feat. DVine1 and The Mad Butler]
  10. How You Living [Feat. KeyKool]
  11. Work For Mine
  12. How You Living (Venom “Blind Justice” Remix) (Bonus Track)
  13. Take Course (Phalo Pantoja Remix)
  14. Piece Of Peace (Azaia Remix)

Beatz

All tracks produced by Kyo Itachi and co-produced by LMNO except tracks #12 by Venom, #13 by Phalo Pantoja and #14 by Azaia

Scratch

  • Dubs One: 1, 5, 7, 10, 11, 14
  • LD: 3, 4, 6
  • Venom: 12
The following two tabs change content below.
Avatar

Cazza

Avatar

Ultimi post di Cazza (vedi tutti)

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg
IllBillSeptagram.jpg