KRS-One and Marley Marl – Hip Hop Lives

Voto: n.g.

Avvertenza importante: clicca qui prima di leggere la recensione. Fatto? Ok… Avete mai avuto la sensazione di essere sul punto di convertirvi a sedici religioni contemporaneamente? No? Le spiegazioni sono fondamentalmente due: 1. siete sani di mente; 2. non avete mai ottenuto una risposta tanto eloquente alle vostre preghiere. Bene…siete abituati alle mie folli elucubrazioni mentali, ma stavolta proprio non mi seguite. Vedo di chiarire. Cosa chiede a varie divinità uno che prima di ascoltare “The Return Of The Boom Bap” era una persona normale e subito dopo un Discepolo di cotanto Maestro? Semplice, che il Maestro suddetto si occupi di crivellare il microfono e lasci perdere il campionatore, anzi, che abbia basi blasonate tanto quanto lo sono le sue liriche. E cosa chiede uno che non ha ancora recuperato la slogatura della mandibola provocata da, chennesò, “Long Live To The Kane”? Che il signore che ha prodotto siffatte basi ne fornisca il più possibile a emcee dello spessore delle zeppe di Sly. Ci arrivate?

Allora, apro la posta elettronica e trovo la newsletter di undergroundhiphop.com, butto un occhio e vedo…cosa vedo?! KRS-One e Marley Marl che fanno un album assieme?!?! Avete presente la scena dei cartoni animati in cui Wile E. Coyote schizza coi razzi sulla schiena e lascia la sagoma di fumo? Stessa cosa. E finalmente, il tempo di recuperarlo, stringo tra le mani l’album in questione. Appena prima di ascoltarlo mi aggiro per il bilocale con gli occhi a palla sibilando …è mio… il mio tessssoro… sotto lo sguardo tra lo scettico e il rassegnato della mia povera consorte, finché mi avvicino furtivo al Mac e infilo il CD. Non appena il buon vecchio iTunes mi sciorina la playlist resto un po’ perplesso dai featuring: Magic Juan? Quello di “Se Acabo” coi Beatnuts? Boh… E Blaq Poet…strano. Però chissenefrega, ci potevano mettere pure Howard Donald e Claudio Coccoluto che tanto non è per i featuring che si ascolta ‘sta roba. Perciò che vi posso dire? Ho avuto tanti dubbi, soprattutto negli ultimi due o tre anni, ma hanno ragione i vecchini, l’Hip-Hop è vivo; anzi, l’Hip-Hop vive!

KRS non perde un pelo della grinta e del tono che l’ha reso il Blastmaster, Marley continua a strafottersene beatamente dei vari sound in giro e mette in fila casse e rullanti sempre più marci, bei bassoni grassi e campionazzi che manco si spreca a macellare, tanto andate a dirgli qualcosa… Il fatto paradossale è che questi dinosauri hanno molta più fotta di tante rapstar al secondo disco; infatti, vuoi per riprendersi la corona che ultimamente pare galleggi su un sacco di testoline (perlopiù di cazzo), vuoi per assicurarsi un piano previdenziale (c’hanno pure un’età…), mettono sul piatto due reputazioni che pesano come una portaerei e sapete tutti che il Rap game brucia facce con una nonchalance poco comune. Quindi il peso del tutto è raddoppiato: Lawrence sputa il veleno come un serpente, si autocelebra come una leggenda può (e deve) fare, non risparmia commenti per niente e nessuno, omaggia le glorie della golden age – da una parte e dall’altra del Ponte, tanto per dimostrare che le Bridge Wars sono davvero concluse; Marlon fornisce il boom-cha che s’è inventato, ruvido e pesante quanto serve, finalmente per un mc che spacca il culo e non si limita a fare una bella figura (con tutto il rispetto per quelli di “Re-Entry”: ma dove cazzo siete finiti?).

Ora, pane al pane: qualcuno s’è già lamentato…un paio di sample troppo ovvi, Marl può fare di meglio e così via… Boh, io credo sarebbe il caso di portare un minimo di rispetto e succhiarsi questo dischetto alla stragrande. Anche perché gira voce che sia il primo di una serie di progetti collaborativi per Marley Marl; quand’è così, date spazio al ragazzo, magari si farà in futuro…

Tracklist

KRS-One and Marley Marl – Hip Hop Lives (Koch Records 2007)

  1. It’s Alive (Intro)
  2. Hip Hop Lives
  3. Nothing New
  4. I Was There
  5. Musika [Feat. Magic Juan]
  6. Rising To The Top
  7. Over 30
  8. M.A.R.L.E.Y. (Marley And Red Living Everyday Youthfully) (Skit)
  9. Kill A Rapper
  10. The Teacha’s Back
  11. Victory [Feat. Blaq Poet and Dj Premier]
  12. This Is What It Is
  13. All Skool
  14. House Of Hits [Feat. Chief Rocker Busy Bee]

Beatz

All tracks produced by Marley Marl

The following two tabs change content below.
Lord 216

Lord 216

Lord 216

Ultimi post di Lord 216 (vedi tutti)

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
IllBillSeptagram.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg