Junk Science – Gran Dad’s Nerve Tonic

Voto: 3,5

Anch’io mi sono chiesto un signorile e questi chi minchia sono? quando – nel 2007 – uscì il loro disco sotto Def Jux. Così, con la stessa classe, mi sono detto be’, se escono sotto Def Jux non devono essere mica gli ultimi degli stronzi. E più o meno era così. Baje One e Snafu, di casa Embedded (quella che ha regalato alla DJX anche Cool Calm Pete) sulle prime mi hanno impressionato piacevolmente col loro stile da ragazzetti un po’ cazzoni che passano i pomeriggi a bere birra e far musica, poi mi hanno annoiato un po’ e quindi mi hanno ri-incuriosito. Non dico bere birra a caso, visto che i due, in combutta con Dj Ese (proprietario della Embedded) in occasione della pubblicazione di “Gran Dad’s Nerve Tonic si sono messi in società con la fabbrica Six Points Craft Ales per mettere in commercio nella zona una birra in edizione limitata col marchio del gruppo.

Le intenzioni dei Junk Science si possono già evincere dall’aspetto fuori luogo del duo. Il quale, fuori dall’apocalisse sonora Def Jux, lontana dai testi cervellotici e intricati, propongono una musica fortemente e volutamente lo-fi, con cenni minimali di Funk, ritmiche ricercate e inusuali in più di un episodio e liriche dense di un’ironia a tratti un po’ adolescenziale, intervallate spesso e volentieri da ritornelli alquanto orecchiabili che alleggeriscono ulteriormente il mood generale del disco. In questo senso è emblematica Jerry Maguire, in cui Baje One racconta la sua voglia di mollare una volta per tutte il suo lavoro imbeccando un ritornellino Pop che fa tanto Gym Class Heroes o roba del genere. Ma non sto parlando affatto di un disco ingenuo, anzi; la proposta musicale dei Junk Science è decisamente interessante, intelligente, e pezzi come l’iniziale Slojo, “Do It Easy” e il suo incedere quasi surf, il completo disimpegno e la ritmica sbilenca di Woodchucks, il Pop Rap della già citata Jerry Maguire e del singolo Hey!” e la marcetta accompagnata da frammenti vocali di Third-Person Stealth sono solo i migliori tasselli di un progetto che ha una propria direzione e una propria personalità musicale.

Un pizzico in meno di personalità la dimostra invece l’mcBaje One, che nonostante qualche trovata lirica che mette il sorriso si ritrova un flow e una tecnica non proprio esaltanti, oltre che un immagine da commesso da videoteca un po’ sfigata – che non è un problema, ma volevo dirlo. Un disco interessante “Gran Dad’s Nerve Tonic, soprattutto musicalmente; una buona barzelletta nello scenario post-nucleare Definitive Jux. Senza offesa, eh.

Tracklist

Junk Science – Gran Dad’s Nerve Tonic (Definitive Jux 2007)

  1. Slojo
  2. Pop Rocks (Extended Disco Mix)
  3. Do It Easy
  4. Words From The Pedro [Feat. Cool Calm Pete]
  5. Woodchucks [Feat. Loer Velocity]
  6. Glasshouse [Feat. Cavalier and MC K-Swift]
  7. Whatever’s Classico
  8. Jerry Maguire
  9. Hey! [Feat. Scott Thorough]
  10. That Being Said [Feat. Iller Than Theirs]
  11. Third-Person Stealth
  12. Slouctro
  13. The Effects Of Nerve Tonic
  14. Do It Easy (Daedelus Remix)
  15. Tellin’ Lies [Feat. Krayo]

Beatz

All tracks produced by Snafu except track #14 by Daedelus

The following two tabs change content below.
Avatar

agent.org