Infamous Mobb – Special Edition

Voto: 4

La strada nel sangue, la strada nell’anima. E’ questo il sentimento che traspare da chiunque provenga dal Queens, che siano i più blasonati Mobb Deep e Nas, oppure Cormega, Tragedy e, appunto, gli Infamous Mobb, i quali supportano il progetto di riportare il loro sound alle radici, a ciò che aveva reso grande la New York dell’asfalto e del sottosuolo. “Special Edition” è un disco bello spesso, molto classico nei suoni, senza fronzoli e senza cadute di stile; ricrea le atmosfere dei primi dischi targati Mobb Deep, riadattandole al millennio in corso pur rimanendo fedeli alla tradizione Q.B., che aveva affascinato un po’ tutti gli amanti dell’underground.

Il team di produttori fa un lavoro davvero eccellente, Uno-Dos con la celebrativa “Reality Rap”, Vic con “Killa Queens”, Ax (The Bull) For Hits con “Born Again” e la bonus track, Dj Muggs con “We Will Survive” (canzone atipica per lui). Havoc, dal canto suo, benedice due tracce, “We Don’t Give A…” e “War”, mentre il grosso delle strumentali è nelle mani di Alchemist, che non sbaglia un colpo e determina la fortuna di “Special Edition”: solo per citare le tracce più coinvolgenti, voglio ricordare “IM3”, la titletrack, “Mobb Niggaz” e la rockeggiante “B.I.G. – T.W.I.N.S.”.

I tre mc’s, Ty Nitty, Gambino e G.O.D., si scambiano il microfono con molta disinvoltura rivelando ciascuno uno stile personale e ben definito, più spontaneo che tecnico; è soprattutto Gambino a farsi notare maggiormente grazie alla sua voce potente e roca, che richiama quella di Sticky Fingaz. Per farsi le ossa, negli anni i tre compari hanno collaborato a diversi progetti importanti, compaiono infatti in “Hell On Earth” e in “Murda Muzik” dei padrini Havoc e Prodigy, nel secondo capitolo di “Soul Assassins” di Dj Muggs e nella compila “QB Finest” sponsorizzata da Nas. Detto in totale franchezza, l’unitarietà di suono e lo stile ruvido degli Infamous alla lunga potrebbe risultare difficile da digerire, bisogna tuttavia entrare nell’ottica e nella mentalità del trio, addentrarsi negli scenari urbani di cui si fanno cantastorie per entrare in sintonia con le loro visioni.

“Special Edition” si presta a ciò proprio grazie alla sua apparente semplicità, la quale nasconde un ottimo lavoro da parte di tutte le teste coinvolte e rilancia quello spirito che i Mobb Deep forse stavano cominciando a diluire.

Tracklist

Infamous Mobb – Special Edition (IM3/Landspeed Records 2002)

  1. Intro
  2. IM3
  3. Born Again [Feat. Hostyle]
  4. Killa Queens [Feat. Prodigy and Rapper Noyd]
  5. Special Edition
  6. I Rep
  7. The Family (Skit) [Feat. Prodigy]
  8. Mobb Niggaz (The Sequel) [Feat. Prodigy]
  9. Reality Rap [Feat. Blitz, Kaos and Uno-Dos]
  10. Make A Livin’ [Feat. V-12 and Chinky]
  11. We Don’t Give A… [Feat. Havoc]
  12. Back In The Days [Feat. Chinky]
  13. B.I.G. – T.W.I.N.S.
  14. We Strive [Feat. Ty-Maxx]
  15. We Will Survive [Feat. Chinky]
  16. War
  17. Get High Get Bend (Bonus Track)

Beatz

  • The Alchemist: 1, 2, 5, 8, 12, 13, 14
  • Ax (The Bull) For Hits: 3, 17
  • Vic: 4
  • Phil: 6
  • Uno-Dos: 9
  • IM3 Productions: 10
  • Havoc: 11, 16
  • Dj Muggs: 15
The following two tabs change content below.
Moro

Moro

Moro

Ultimi post di Moro (vedi tutti)

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg
IllBillSeptagram.jpg