Infamous Mobb – Reality Rap

Voto: 4

Aiutiamoci con un po’ di statistica, che se sul lato pratico non serve a molto rappresenta almeno l’indicatore numerico di un dato di fatto che continua a confermarsi con insistenza. Semplicemente, facendo una rapida media dei nostri voti dati a tutti gli album dei Mobb Deep otteniamo una cifra che sta un pelino sotto al quattro, gli Infamous Mobb nelle loro tre uscite hanno invece sempre ottenuto un quattro pieno su cinque. Va da sé che le carriere dei due gruppi abbiano storie e vertici che non ha senso accostare e si potrebbero altresì eccepire diverse ragioni per dimostrare l’inaffidabilità del confronto, a noi basta però dire che i discepoli hanno imparato talmente bene la lezione dei maestri da essere diventati loro stessi un roccioso metro di paragone per tutte le uscite pubblicate in zona Queens.

G.O.D. Pt. III, Twin Gambino e Ty Nitty portano infatti avanti con prepotenza quella tradizione e quei suoni di cui sono a pieno titolo alfieri indiscussi. Il trio, col suo Rap grezzo e ignorante, non si è spostato di un millimetro dalle sue prime uscite e continua a sganciare bombe con immutata energia; si vedano “Capital Q”, “Who Can You Trust”, “Betty Bye Bye” e l’ottima “Hustle Hard”. Quest’ultima è prodotta da un ispirato Alchemist, il quale tuttavia non si conferma nella tiltetrack, eccellente invece è la prova di Havoc in “Blauu!”, baciata da un’atmosfera intima e delicata. C’è anche Evidence alle macchine, la sua “Music 4 The User” coinvolge con molta semplicità e naturalezza; tra i grandi nomi spicca poi quello di Erick Sermon, che firma la smash hit “Betty Bye Bye”. Non di pari livello le prestazioni di A Dog (ma chi è…?), un po’ troppo pomposo in “We Here”, e del duo Sid Roams, qui fiacchi.

Non a caso, se lo standard persiste è proprio perché perché gli IM3 sono sempre una certezza e, nonostante i vari gossip sul loro scioglimento, la chimica di “Reality Rap” non pare uscire scalfita dalle possibili questioni interne al gruppo. Se davverò sarà un’uscita di scena, sarà comunque alla loro altezza e seguiremo con uguale attenzione i rispettivi percorsi solisti.

Tracklist

Infamous Mobb – Reality Rap (IM3/Sure Shot Records 2007)

  1. Capital Q
  2. Who Can You Trust
  3. Border Line
  4. Betti Bye Bye [Feat. Flame Killer]
  5. Itz A Gift
  6. Blauu! [Feat. Havoc]
  7. Get It Poppin
  8. Streetz Of NY [Feat. Erick Sermon]
  9. Music 4 The User [Feat. Chinky]
  10. We Here (U Know) [Feat. A.C.D. and P-Wonder]
  11. That Smell [Feat. G3]
  12. Reality Rap
  13. The Cypher
  14. 4/20 [Feat. Un Pachino]
  15. Double El [Feat. Big Noyd]
  16. Closer
  17. Handle Ya Business [Feat. V-12 and Prodigy]
  18. Hustle Hard [Feat. The Alchemist]

Beatz

  • E-Blaze: 1
  • Urilius: 2
  • Enrico Alexander: 3
  • Erick Sermon: 4
  • Steve Sola: 5, 17
  • Havoc: 6
  • Sid Roams: 7, 8, 16
  • Evidence: 9
  • A Dog: 10
  • King Benny: 11
  • The Alchemist: 12, 18
  • Chaze: 15
The following two tabs change content below.
Moro

Moro

Moro

Ultimi post di Moro (vedi tutti)

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg
IllBillSeptagram.jpg