Garelli lancia il #beatthecorona e noi siamo con lui

Non serve che qualcuno vi spieghi cosa sta succedendo lì fuori, giusto? Non serve neanche che qualcuno vi spieghi cosa NON fare (ok, per i meno intellettualmente prensili: STATE IN CASA!). E allora di che parliamo? Parliamo di Garelli, che è senza dubbio uno dei producer che stanno facendo attualmente parlare di sé. E parliamo della sua idea per mettere la creatività a lottare contro questo merdaio: ovvero #beatthecorona. Data l’emergenza che tutt’ora ci coinvolge, ho pensato di mettermi in gioco e cercare di mettere in gioco tutti i miei colleghi – racconta il producer di casa AdriaCosta – stabilendo una cifra a piacimento da donare agli ospedali italiani e raggiunta la quale il beatmaker provvederà a caricare in rete in free download un suo beat, con l’hashtag #beathecorona e taggando due beatmaker a suo piacimento in modo che l’unione di tanti faccia la forza. In poche parole, beat inediti pro-bono. Il primo goal lanciato da Garelli era di 100,00 € di donazione, raggiunti in un pomeriggio (al momento in cui scriviamo continuano ad arrivare screenshot di donazioni…); tanto veramente a me non frega un cazzo di ricevere cose, mi basta la gloria del sapere di aver attivato una roba figa che salva nel suo piccolo è il suo commento. Per ora i chiamati alle armi sono Nebbia, Joe Vain, Nex Cassel, Gionni Gioielli (che rilancia: a chi fa una donazione da 100,00 € fornisce un suo beat inedito!), St.Luca Spenish e Chryverde, ma la formula virale (è il caso di dirlo) è in espansione. Quindi seguite le stories su Instagram – al profilo di seguito – che arrivano le bombe. O magari qualcuno rilancia e fa #rapthecorona?

https://www.instagram.com/garellireal/
https://linktr.ee/garellireal

The following two tabs change content below.