Freeway & Jake One – The Stimulus Package

Voto: 3,5/4

freejake10500C’è una linea di demarcazione, neppure tanto sottile, tra il preconcetto (che concretamente si traduce in un giudizio affrettato) e l’intuito (basato non sulla chiusura mentale, ma sull’acquisizione di un’esperienza pregressa), spesso l’uno o l’altro influiscono in maniera determinante sulla nostra capacità di operare una cernita, orientando la scelta all’interno di tutte le possibili direzioni. Ora, considerando che Jake One veniva da una prova tutto sommato mediocre (“White Van Music”) e Freeway non è (né sarà mai) un grandissimo mc, non era così irragionevole scivolare in un verdetto precoce, che tenesse conto più delle aspettative già disattese e non di quelle maturate nel frattempo, rischio superato proprio grazie all’abitudine di ridiscutere (di volta in volta) le impressioni accumulate.

Tutto ciò per spiegare che “The Stimulus Package” è il frutto di una collaborazione che, pur se non passerà alla storia, supera in parte le (mie) previsioni, un disco molto orecchiabile, godibile (specie nella prima metà) e di media durata (meno di cinquantacinque minuti), che approccia dignitosamente l’Hip-Hop mainstream offrendone sì una visione al passo coi tempi, ma senza rinverdirne gli stereotipi più volgari (quelli prosaici, pacchiani). In un bilancio, sia chiaro, il piatto pende senz’altro in direzione di Jake One, il cui talento sembra qui ritrovare una visione d’insieme adeguata: il beatmaker di Seattle non è un innovatore in senso stretto e “The Stimulus Package” ne conferma la propensione verso soluzioni musicali già note, si veda il beat iperarticolato di “Never Gonna Change” (le continue decelerazioni ricordano un po’ “Rock Co.Kane Flow”), il loop vocale di “One Thing” posizionato a mo’ di bridge, il basso di “Know What I Mean” che in pratica fa da melodia e il Soul sminuzzato di “Stimulus Outro”; la differenza è data però dal modo in cui Jake riesce a far suonare il tutto, molto limpido (da non intendere come pulitino) e profondo, dimostrando uno zelo che attraversa l’intero processo produttivo, dal taglio dei campioni alle equalizzazioni conclusive.

L’unica zozzeria è “Follow My Moves” (e la presenza di Birdman non è affatto da ritenersi casuale), per il resto Jake One ha messo Freeway in condizioni ideali e bisogna ammettere che a quest’ultimo la lontananza dalla Roc-A-Fella ha giovato non poco. Voce (troppo alta) e contenuti (assenti) restano due nodi da sciogliere, complessivamente tuttavia l’mc di Philadelphia se la cava senza particolari pecche e dove necessario viene supportato da un paio di ottimi featuring (Raekwon e Young Chris), a un prodotto di puro intrattenimento non occorre molto altro e dunque la valutazione di “The Stimulus Package”, tenendone sempre presente i limiti emersi, è certamente positiva. Se poi volete una ragione in più che ne giustifichi la spesa, eccola.

Tracklist

Freeway & Jake One – The Stimulus Package (Rhymesayers Entertainment 2010)

  1. Stimulus Intro [Feat. Beanie Sigel]
  2. Throw Your Hands Up
  3. One Foot In
  4. She Makes Me Feel Alright
  5. Never Gonna Change
  6. One Thing [Feat. Raekwon]
  7. Know What I Mean
  8. The Product
  9. Microphone Killa [Feat. Young Chris]
  10. Follow My Moves [Feat. Birdman]
  11. Sho’ Nuff [Feat. Bun B]
  12. Freekin’ The Beat [Feat. Latoiya Williams]
  13. Money [Feat. Omilio Sparks and Mr. Porter]
  14. Free People
  15. Stimulus Outro

Beatz

All tracks produced by Jake One

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg
IllBillSeptagram.jpg