Frankie Cutlass – Politics & Bullsh*t

Voto: 4/4,5

frankiecutlass500Di solito non sono un grande appassionato di compilation, anche perché spesso la stessa si rivela un modo meschinuzzo per tirar su qualche dollarone sulle spalle dei soliti noti apripista (oggi mi sento buono ed eviterò di fare nomi…”Lyricist Lounge 2″…ooops, mi è scappato!). Ma va anche detto che l’idea di un sacco di gente potente in un disco solo è allettante, no? E quando poi dietro al banco dei bottoni c’è Frankie Cutlass, la suddetta gente potente è anche invogliata a fare del suo meglio. Undici tracce (un intro, un remix, un interludio) di sound classico, spreco di campioni, beat variopinti, esagerati e stra-customizzati come le omonime macchinone (Cutlass, appunto) che scorazzano nel vostro stereo come in una puntata di “Starsky & Hutch”. E, come se le sue skill dietro il campionatore fossero poche, quando questo signore ha alzato la cornetta per cercare mc’s da mettere al lavoro hanno risposto in tanti: fitta rappresentanza del Boot Camp Click (Heltah Skeltah e Cocoa Brovaz), paesani di Frankie (Doo Woop, Fat Joe… <<Mic check/boriquas on da set/you ain’t got no ends en mi casa>>), negri incazzati (Kool G. Rap, M.O.P., Mobb Deep) i def squadians Redman e Keith Murray e una buona fetta di Juice Crew rappresentata da Craig G., Roxanne Shante, Biz Markie e Big Daddy Kane, tutti allegri e spensierati (?!) a far baldoria insieme.

Mi sento di segnalare alla vostra cortese attenzione l’intro, “Focus”, dove Mister Cheecks dei Lost Boyz fa la quiete e gli M.O.P. la tempesta, il tutto sul campione di “Gotta Get You Home Tonight” di Eugene Wilde, la danzereccia “You & You & You”, “Boriquas On Da Set” nella versione che più vi aggrada (tanto spaccano entrambe!) e la chicca “The Cypher: Part III”, in cui riecheggia la leggendaria “The Symphony” (e se non conoscete questa, sono davvero cazzi vostri…) su un beat che sfinirlo di freestyle è un dovere morale di ogni mc che sa dove sta di casa. Ovviamente, per quell’imperscrutabile disegno divino che impedisce a chi merita di continuare a far dischi, Frankie Cutlass è scomparso (chiunque avesse segnalazioni in altro senso è pregato di inoltrarle presso cippafunka@yahoo.it) e siccome sarebbe troppo facile il contrario, trovare questo disco è come finire “Metal Gear Solid” senza salvataggi.

Che dire? Segnalazione superflua per gli amanti del suono caratteristico di New York, obbligo d’acquisto per tutti i beatmaker, per i newcomers un buon modo per aprire una finestra su un ormai lontano periodo in cui il 99% dei dischi che uscivano erano da avere – come minimo.

Tracklist

Frankie Cutlass – Politics & Bullsh*t (Relativity Records 1997)

  1. Puerto Rico/Black People
  2. Feel The Vibe [Feat. Rampage, Doo Wop and Heltah Skeltah]
  3. Focus [Feat. Lost Boyz and M.O.P.]
  4. You & You & You [Feat. Redman, Sadat X and June Lover]
  5. Boriquas On Da Set (Remix) [Feat. Fat Joe and Doo Wop]
  6. Old School Radio (Interlude)
  7. The Cypher: Part III [Feat. Craig G., Roxanne Shante, Biz Markie and Big Daddy Kane]
  8. Know Da Game [Feat. Mobb Deep, Kool G. Rap and M.O.P.]
  9. Games [Feat. Roc-City-O]
  10. Pay Ya Dues [Feat. Keith Murray, Busta Rhymes and Cocoa Brovaz]
  11. Boriquas On Da Set [Feat. Fat Joe, Doo Wop and Evil Twins]

Beatz

All tracks produced by Frankie Cutlass

The following two tabs change content below.
Lord 216

Lord 216

Lord 216

Ultimi post di Lord 216 (vedi tutti)

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
IllBillSeptagram.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg