Egreen – Entropia 2

Quando è stato chiamato in causa per sputare rime in un microfono, Egreen ha sempre dato prova di saperci fare. Pur non avendo mai apportato nulla di innovativo o memorabile alla scena Hip-Hop nostrana, il ragazzo ha dimostrato di avere flow, personalità, energia, rime in quantità e di saper aggredire i beat col piglio giusto. Sembra poco? Direi proprio di no. L’EP “Entropia 2” non si discosta molto da questi parametri, offredoci una mezz’ora tonda di rime da battaglia indirizzate verso il presunto scarso di turno, un po’ di ego trip sparso qua e là, qualche stoccata poco velata ai vecchi soci di Unlimited Struggle e nulla più, perché non c’è bisogno di nulla in più (<<e tu fratello, spacchi!/Be’ ci credo, con cinque strofe in un anno come puoi sbagliarti?>>).

All’mc va dato il merito di aver portato a termine un lavoro qualitativamente indiscutibile: piacciano o no le tematiche e i suoni (più spaziali del solito), a livello tecnico ci siamo, si tratta di Rap fatto molto bene – oggigiorno non sempre di facile reperimento. Ciò che manca, forse, è un po’ di eterogeneità lirica. Gira e rigira siamo sempre lì, con i cliché del io ho fatto, sono più figo di te, tu lo fai per soldi, io per passione; la classica gara a chi ce l’ha più lungo, insomma. Ciò che preferisco mettere in evidenza, per gusti personali, è allora la grande grinta che Fantini ci mette: il suo Rap è potente, vigoroso e rabbioso, giocando un po’ di contrasto rispetto a un contorno musicale a tratti parecchio tamarro, prossimo più al club che al ghettoblaster tra synth e composizioni molto astratte.

Prendete ad esempio “Qualcosa di strano” e confrontate il flusso del nostro con quello dei suoi soci della Voodoo Smoka, Vacca, Jamil e Malanova: se questi tre (e specialmente i primi due) hanno un andazzo che cerca di scimmiottare il fow dei colleghi americani che va di moda da un po’ d’anni a questa parte, molleggiato e tranquillo, Green non risparmia le forze ed entra sulla strumentale come un treno. Trattandosi di un EP, non è semplicissimo raggiungere una valutazione completa ed esaustiva, ad ogni modo resto convinto di quanto detto in apertura: un lavoro senza particolari infamie né lodi, Rap di buon livello ma che offre poche novità e spunti già consoni a chi conosce bene la discografia dell’mc; è così che riassumerei “Entropia 2”, indicando “The shooter” quale traccia migliore tra le sette e aspettando un nuovo progetto solista che, se le premesse rimangono queste, dovrebbe proiettarsi oltre “Il cuore e la fame”.

Tracklist

Egreen – Entropia 2 (Oyez! Srl 2014)

  1. Non cambio
  2. The shooter
  3. Manolete
  4. Da nessuna parte
  5. Qualcosa di strano [Feat. Vacca, Jamil e Malanova]
  6. Blackout freestyle
  7. Candele

Beatz

  • Iamseife: 1, 3
  • Lvnar: 2, 5
  • Iamseife e Lvnar: 4
  • HLMNSRA: 7

Scratch

Tutti gli scratch di Dj 2P

The following two tabs change content below.

Blond Dee

Ultimi post di Blond Dee (vedi tutti)