Dj Honda – IV

Voto: 2,5/3

hondaiv500Quarto capitolo per la saga discografica del noto Dj Honda, produttore e deejay nipponico che, rispettando il tema conduttore delle sue precedenti avventure, ha nuovamente adunato un po’ di amici mettendoli a rappare sopra qualcuno dei suoi migliori intrugli musicali. Come spesso succede trovandosi ad ascoltare dischi come questo, con un produttore unico ed una bella varietà di mc’s, non si riscontrano grossi problemi nella qualità media, in quanto la combinazione di beat e rime raramente delude l’ascoltatore. E, come altrettanto sovente accade con lavori di questo genere, il rischio è sempre quello di stancarsi durante l’ascolto e non riuscire ad arrivare con entusiasmo in fondo, specialmente quando la produzione, alla lunga, tende a non uscire più di tanto dal seminato.

Per questo motivo si intuisce che Honda avrebbe tranquillamente potuto strutturare meglio la sequenza dei brani, dato che i più forti presenziano tutti nella prima metà del lavoro, rendendo la parte restante meno intraprendente da ascoltare: si comincia difatti molto bene con le due tracce che si elevano con decisione dal resto, rappresentate dalle ottime strofe di Iriscience in “Let It Out” e da un Mos Def in piena forma per “Magnetic Arts”, ambedue esempi di una cucitura ideale tra base e stile dell’mc, per poi proseguire con la già sentita “Never Defeat Em” degli EPMD, presente senza il verso di Method Man ma non per questo meno incisiva.

Uno Sean Price pigro ed il suo elenco di stupefacenti in “Drugs Rules Everything Around Me” si trascinano su un beat notturno d’atmosfera, Kool G Rap sforna qualche rima delle sue in una traccia che contiene maggiore inventiva di quanto non dica il titolo, mentre la marcetta di rullanti di “Group Home Gangsta” funziona, al contrario di un Lil Dap assai poco ispirato al microfono. I punti più deboli del lavoro sono in sintesi due: il primo, individuabile nell’incomprensibile presenza di un Fred Durst ai limiti del patetico, che rima peggio di un principiante e nulla ha a che vedere con gli altri nomi presenti; il secondo consiste nella manciata di tracce che compongono la seconda parte dell’album, dove, escludendo la sola “Another Day”, le basi stagnano perdendo la lucidità creativa degli inizi e intestardendosi per lo più su giri di tastiera e su distorsioni (vedi “Throw Your Hands Up”) che, sentendosi così spesso in giro di recente, rendono parte della produzione anonima.

Pur non essendo affatto un disco malvagio, è comunque consigliabile ascoltarlo per bene prima di passare all’acquisto.

Tracklist

Dj Honda – IV (Dj Honda Recordings 2009)

  1. Let It Out [Feat. Rakaa Iriscience and Money Harm aka Marvin Moore]
  2. Magnetic Arts [Feat. Mos Def]
  3. KGR & Honda [Feat. Kool G Rap]
  4. Never Defeat Em [Feat. EPMD]
  5. Group Home Gangsta [Feat. Group Home]
  6. The Incredible [Feat. Fred Durst]
  7. D.R.E.A.M. [Feat. Sean Price]
  8. Spinning [Feat. Buttah]
  9. That Knock [Feat. Problemz]
  10. Throw Your Hands Up [Feat. Ras Kass]
  11. City Of Miami [Feat. Garcia]
  12. Worldwide [Feat. P.M.]
  13. Another Day [Feat. The Kid Daytona and Juganot]
  14. 30 Some Odd [Feat. Lord Tariq]
  15. Underdog By Nature [Feat. Rsonist and John Brackett]

Beatz

All tracks produced by Dj Honda

Scratch

All scratches by Dj Honda

The following two tabs change content below.

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg
IllBillSeptagram.jpg