Def Squad – El Nino

Voto: 3,5

Come? Cos’è la Def Squad?! Non lo sapete? Sono tre amiconi che si trovano da Dio a fare Rap assieme! Abbiamo un certo Redman, poi Erick Sermon e quindi Keith Murray. Vi pare poco? Servono forse presentazioni? Nel ’98, dopo parecchi anni di gestazione, finalmente esce “El Niño” (come il devastante evento atmosferico che dal Pacifico fa sentire la sua rabbia su scala globale): non un uragano in grado di destabilizzare gli equilibri del mondo Hip-Hop, è vero, ma una bella ventata in pieno volto sì.

I tre sono senza dubbio dei pesi massimi. Keith: preciso e veloce; Redman: voce coinvolgente e matto da legare; Erick: rime e stile a non finire (non scorderò mai quando l’ho conosciuto e ho potuto stringergli la mano: momenti da incorniciare nella vita di un appassionato di Hip-Hop!). La prima traccia di cui è d’obbligo parlare è la rivisitazione di “Rapper’s Delight”, il successone della Sugarhill Gang a cui tutti dobbiamo tanto. La base, un classico intramontabile, è in pratica inalterata; la novità è ovviamente data dalle rime. Le parti di Redman sono quelle più gustose e mantengono lo spirito festaiolo della versione originale, Dr. Spock sfodera infatti barre che fanno morir dal ridere, soprattutto quando parla di una cena non proprio succulenta… Traducetevi il testo e vi piegherete in due durante l’ascolto.

Un altro elemento di spicco è il flow impressionante di Erick, basta sentire come attacca “Check N’ Me Out”, una voce che ipnotizza e una serie d’incastri da applausi. Bella massiccia la base di “Countdown”, con un Lil’ Jamal che però ci sembra quasi superfluo. Ancora un episodio potente in “Full Cooperation”, i tre soci riescono ad amalgamare i loro stili in maniera sublime e la base di Sermon fa il suo sporco lavoro. Queste sono a mio giudizio le perle dell’album, che dura il giusto e si caratterizza per dei featuring ridotti all’osso: oltre al già citato Jamal abbiamo Biz Markie in “Rhymin’ Wit’ Biz” e Too $hort in “Ride Wit’ Us”. Che gli ospiti siano pochi in questo caso non guasta, i Def Squad se la cavano infatti benissimo e nel versante lirico troviamo il pregio maggiore di “El Niño”; dove forse si poteva integrare qualche collaborazione aggiuntiva è alle macchine, le strumentali non sono freschissime e qualche bomba in più ci sarebbe piaciuta. Se ne apprezza comunque la discreta uniformità di stile, dato che ad Erick Sermon si alterna il solo Redman con una cinquina tonda di pezzi.

“El Niño” è l’album nato da tre amici che si trovano bene a far musica assieme: è scanzonato, è leggero quanto basta, è all’altezza delle singole parti. Un capolavoro no, ma i fan di Red, Erick e Keith non potranno lasciarselo sfuggire.

Tracklist

Def Squad – El Niño (Def Jam Music 1998)

  1. Shower (Intro)
  2. Check N’ Me Out
  3. Countdown [Feat. Lil’ Jamal]
  4. Full Cooperation
  5. Ride Wit’ Us [Feat. Too $hort]
  6. Lay ‘Em Down (Skit)
  7. Rhymin’ Wit’ Biz [Feat. Biz Markie]
  8. The Game (Freestyle)
  9. World Announcement (Skit)
  10. Can U Dig It?
  11. You Do, I Do
  12. Ya’ll Niggas Ain’t Ready
  13. Say Word!
  14. No Guest List
  15. Babies Father Committee (Skit)
  16. Def Squad Delite

Beatz

  • Erick Sermon: 2, 3, 4, 5, 7, 8, 10, 12, 13, 14, 16
  • Redman: 1, 6, 9, 11, 15
The following two tabs change content below.
Moro

Moro

Moro

Ultimi post di Moro (vedi tutti)

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg
IllBillSeptagram.jpg