Cool Breeze – East Points Greatest Hits

Voto: 3,5

Cool1999500Quando si parla di Dungeon Family, la ricetta è abbastanza nota: le batterie sono quelle che fanno muovere anche i culi più pigri, le rime procedono a velocità ragguardevoli, i ritornelli legano sorprendentemente bene con la vostra doccia mattutina e via a seguire, magari con quel pizzico d’ignoranza che piace a tutti. Facendo le dovute distinzioni, possiamo dire che Outkast e Goodie Mob sono un buon termine di paragone se si vuol parlare di Cool Breeze, la sua nascita artistica risale infatti all’acclamatissimo “Soul Food”, album d’esordio dei Goodie Mob uscito circa quattro anni prima di “East Points Greatest Hit”. Il disco rientra senza ombra di dubbio nel medesimo filone, ovvero il Dirthy South, riprendendone a piene mani atmosfere, tematiche e sonorità; un progetto semplice e lineare quello di Breeze, il quale segue senza farsene un problema la pista tracciata dai suoi compagni di crew, conservando comunque uno stile tutto suo.

Non siamo ai livelli di “Still Standing” ed “Aquemini”, né Breeze sembra poter vantare il talento e le potenzialità dei due team (qui presenti) suoi mentori, tuttavia gli spunti interessanti non mancano. Potremmo partire proprio con “Watch For The Hook”, nella quale il Nostro scambia rime al fulmicotone coi soci della Dungeon Family, o dalle trombe fragranti di “Ghetto Camelot”, belle anche “Butta”, “Cre-A-Tine” ed “Hit Man”, curioso l’ibrido che riunisce Sud e West Coast in “Doin’ It In The South”, notevole lo storytelling di “Black Gangster” (<<…one time this old lady looked at me/and says she see the truth in the strong young blood like it used to be/I keep my stash and everything on lock/and keep my business to myself and watch my back cuz that’s all I got…>>).

Non è invece necessario segnalare uno ad uno i punti deboli di “East Points…”, perché come avrete già capito di svarionate catastrofiche (fortunatamente) non se ne ravvisano e il gusto compositivo degli Organized Noize (con il contributo di 2 Cold Capone, Mr. DJ e Skinny Miracles) non si smentisce – ma ciò non comporta la completa riuscita del tutto. Mettiamola così: per i patiti del Rap proveniente da Atlanta, “East Points Greatest Hit” è un disco da avere a tutti i costi, per tutti gli altri è consigliabile schiarirsi bene le idee prima di mettere mano al portafogli.

Tracklist

Cool Breeze – East Points Greatest Hits (A&M Records 1999)

  1. Ghetto Camelot
  2. Watch For The Hook (Dungeon Family Mix) [Feat. Outkast and Goodie Mob]
  3. Good Good
  4. Pop, Pop, Pop (Interlude)
  5. Cre-A-Tine
  6. We Get It Crunk [Feat. Kurupt]
  7. College Parkay (Interlude)
  8. Butta
  9. Hit Man [Feat. Witchdoctor and Backbone]
  10. Black Gangster
  11. Big Rube
  12. The Field
  13. E.P.G.H.
  14. Tenn Points [Feat. 8-Ball]
  15. WeEastPointin’ [Feat. Sleepy Brown]
  16. Doin’ It In The South
  17. The Calhouns [Feat. The Calhouns]

Beatz

  • Organized Noize: 1, 2, 3, 5, 6, 8, 9, 11, 12, 14, 15, 17
  • 2 Cold Capone: 10
  • Mr. DJ: 13
  • Skinny Miracles with the co-production by Mr. DJ: 16
The following two tabs change content below.

Related posts

oceanwisdomchaos93.jpg
IllBillSeptagram.jpg
LushlifeCSLSXRitualize.jpg