Colle der Fomento – Scienza doppia h

Sono trascorsi tre anni dall’uscita di “Odio pieno”, l’esordio in pompa magna del Colle der Fomento. Non un intervallo così ampio, eppure i tempi e la scena sono cambiati, lo stile e la musica idem: se il primo disco del Colle era propriamente hardcore, massiccio, volendo un po’ ignorante (ovviamente nell’accezione positiva del termine), “Scienza doppia h” rappresenta il momento dell’avvenuta maturità artistica, sotto tutti i punti di vista. Pochi gruppi sono stati in grado di conservare la propria coerenza cambiando in maniera così netta tematiche e approccio musicale, come è riuscito al Colle: alle produzioni Ice One conferma il talento che già conoscevamo, ma le sue strumentali – da marce e psichedeliche – diventano piene, fresche, perfette per i testi del Danno e Masito, ricorrendo a un numero maggiore di bpm e a sample meno scuri; dal canto loro, i due rapper erano e rimangono dei pesi massimi del Rap italiano, riuscendo ad affrontare un’ampia varietà di concetti con una naturalezza unica.

Il singolo “Vita” (con annesso video) è un vivido racconto sulle battaglie quotidiane che impegnano ciascuno di noi; “Toro scatenato” è un autentico brano da battaglia, ipnotico e aggressivo, col Danno che manda metaforicamente tutti al tappeto; “Il cielo su Roma” gioca con una produzione bellissima dando la sensazione di girare su due ruote per le vie della Capitale durante una tiepida giornata primaverile, col sole che scalda la pelle e il vento che sfiora i capelli, il connubio tra testo e musica è a dir poco magico e le sensazioni suscitate sono molto vere (<<la Roma dei romani de Roma, de chi la vede pe’ la prima volta e ce se ‘nnamora>> – parole sante, io non sono di Roma ma me ne sono davvero innamorato al primo sguardo!).

Basterebbe citare solo queste tre, che poi sono le mie preferite, per definire il valore di un album straordinario. Ma le rimanenti, a prescindere dal tono più o meno scanzonato, dagli storytelling visionari delle ultime battute, dal Funk romano che regna ovunque incontrastato, sono per sempre inscritte nel bagaglio di ogni appassionato di Rap italiano che si rispetti. “Scienza doppia h” è un disco nel suo piccolo perfetto e innovativo, che riteniamo tra gli oggettivi ascolti obbligati del genere. Non c’è molto altro da aggiungere, occorre solo ascoltarlo. E poi ascoltarlo ancora. E ancora.

Tracklist

Colle der Fomento – Scienza doppia h (Mandibola Records 1999)

  1. Intro
  2. Prova microfono
  3. Vita
  4. Sul tempo
  5. Dissetante + potente
  6. Preparati
  7. Rest in party [Feat. Electro Disciples]
  8. Toro scatenato
  9. Il cielo su Roma
  10. Spinto da una sensazione [Feat. Esa]
  11. Scienza doppia H
  12. King Kong vs. Godzilla
  13. Il tuo diavolo
  14. Outro

Beatz

Tutte le produzioni di Ice One tranne le tracce #8 co-prodotta da Danno e #14 co-prodotta da Phella